Trichet: l’euro è credibile, assumete le vostre responsabilità

Jean Claude Trichet, presidente della Banca centrale europea ha chiesto lunedì 20 dicembre ai governi europei di assumersi le proprie responsabilità per quel che riguarda la crisi, che – ha sottolineato con forza – non è una crisi dell’euro.

“Chiediamo ai governi e alle altre istituzioni di essere all’altezza delle proprie responsabilità e di assumerle individualmente, affinchè il peso della situazione attuale non debba ripercuotersi sulle generazioni future. Vi è però anche il bisogno di agire in maniera collegiale, attraverso un migliore sistema di governo e attraverso un fondo di stabilizzazione finanziaria.”

Questo fondo era stato creato nella primavera scorsa per aiutare i paesi più deboli dell’Unione e nonostante disponga di 750 miliardi secondo Trichet è necessario passare alla cassa per aumentarne le risorse.
Il presidente della BCE ha anche sottolineato che la crisi in cui si trovano i paesi europei non è una crisi dell’euro ma è una crisi della stabilità finanziaria. A suo parere, estromettere dalla Zona euro i paesi maggiormente indebitati, come ad esempio la Grecia, è un’ipotesi assurda.
“L’euro è e resta una moneta credibile – ha ribadito.