Costituito il gruppo di lavoro “Scenari di sviluppo legati all’apertura di AlpTransit

Il Consiglio di Stato comunica oggi di aver ratificato la risoluzione per la nomina del gruppo di lavoro
“Scenari di sviluppo legati all’apertura di AlpTransit”.

Il gruppo -scrive il CdS – coadiuvato da qualificati consulenti esterni, si occuperà in particolare di sintetizzare il nuovo quadro di riferimento della mobilità all’orizzonte 2020 attingendo ai lavori già svolti; di elaborare gli scenari prevedibili dopo l’apertura di AlpTransit, considerando gli aspetti legati all’economia, al turismo, alla logistica, ai centri di formazione e ricerca e alle possibili evoluzioni in campo occupazionale e professionale; di esaminare le conseguenze sulla linea di montagna e le possibili misure per sostenerne l’utilizzazione (circuiti turistici, ecc.); di proporre indirizzi e misure da prendere sul piano strategico e politico per essere parte attiva nel valorizzare le opportunità di inserimento del Cantone Ticino su questo importante nuovo asse di transito.

Rizzi Stefano

Coordinatore del gruppo Stefano Rizzi collaboratore di direzione al DFE

Altre membri del gruppo saranno:
Arnoldo Coduri, direttore della divisione dell’economia;
Dr. Riccardo De Gottardi, direttore della divisione dello sviluppo territoriale e della mobilità;
Paolo Colombo, direttore della divisione della formazione professionale;
Gianluigi Piazzini, presidente della Camera ticinese dell’economia fondiaria (CATEF);
Prof. Rico Maggi, decano della facoltà di economia dell’USI e direttore dell’Istituto di Ricerche Economiche (IRE);
Dr. Adriano Cavadini, presidente Associazione alta velocità Lugano-Milano;
Pierino Borella, pianificatore;
Tiziano Gagliardi, direttore Ticino Turismo;
Maurizio Ponti, presidente Associazione Ticinese Imprese di Spedizione e di Logistica (ATIS);
Avv. Jean François Dominé, sindaco di Biasca;
Angelo Geninazzi, segretario AITI.