Fulvio Pelli : ci batteremo e porteremo il PLR alla vittoria

Nella “Giornata” del PLR che si è tenuta oggi a Svitto, il presidente del partito Fulvio Pelli ha lanciato un appello alla mobilitazione generale.

“Ci batteremo per ogni singolo voto, per ogni singolo comune, senza risparmiarci e sarà così sino al 23 ottobre – ha detto Pelli con toni decisi – Porteremo il partito alla vittoria.”
Nel suo discorso d’apertura della Giornata PLR, il presidente Pelli ha fatto il punto sulla crisi che tocca l’Europa e gli Stati Uniti, commentando che “la Svizzera per il momento ne è relativamente risparmiata, ma il pericolo è dietro l’angolo e dobbiamo prepararci a tempi difficili.”
“Una situazione – ha proseguito – che impone alla Svizzera di essere governata da una forza politica che proponga soluzioni efficaci e realiste. Noi del PLR siamo capaci di rilevare questa sfida.”

Pelli si è poi concentrato sugli avversari e ne ha avuta una per tutti: a Christian Levrat, presidente del PS svizzero, ha chiesto di spiegare come intende assicurare una pensione per tutti dal momento che non è in grado di trovare un modo per finanziare il sistema sociale, che già sta crollando sotto i debiti.
Toni Brunner, presidente dell’UDC, è stato criticato per la sua pretesa di avere una Svizzera ricca e al contempo totalmente isolata dal resto d’Europa.
E per quel che riguarda il presidente del PPD Christophe Darbellay, Pelli si chiede come pretende di produrre magicamente energia, vista la penuria che minaccia il paese.

“La realtà è un’altra e non è semplice – ha detto Pelli – Non sappiamo che fare di un contratto con la popolazione se questo contratto non può essere rispettato. L’impegno del PLR ha lo scopo di portare assicurazioni sociali durevoli, difendere l’impiego e diminuire la burocrazia.”