Il consiglio federale non ha eliminato gli svantaggi fiscali per i coniugi

Il PPD svizzero sta dalla primavera del 2011 raccogliendo le firme per l’iniziativa popolare federale denominata “Per il matrimonio e la famiglia – Basta discriminazioni per le coppie sposate”.

Il termine per la consegna delle 100mila sottoscrizioni è a inizio novembre e la raccolta procede spedita. L’obiettivo è quasi raggiunto, ma serve ancora uno sforzo finale.
L’iniziativa chiede di eliminare gli svantaggi per le coppie coniugate rispetto alle persone che convivono in concubinato, sia nella fiscalità che nelle assicurazioni sociali.
In pratica oggi, ingiustamente, una coppia di giovani che si sposa paga più imposte rispetto al momento in cui conviveva non ancora sposata.
Nel contempo una coppia di anziani che convive coniugata riceve meno AVS di quanto potrebbe ricevere se non fosse unita da matrimonio. Una situazione anticostituzionale, assurda, incomprensibile e assolutamente pericolosa per l’istituto del matrimonio. Si tratta di un vero e proprio disincentivo allo sposarsi.
Con una mossa furbesca il Consiglio federale mercoledì scorso ha avviato la consultazione su di una modifica di legge per eliminare lo svantaggio fiscale dei coniugi rispetto ai concubini nell’ambito dell’imposta federale diretta.
La proposta del Governo sembra risolutrice di tutti i problemi rendendo così inutile l’iniziativa del PPD svizzero. Ma attenzione, non lo è; è incompleta poiché dimentica le coppie anziane al beneficio dell’AVS.
L’iniziativa popolare democratica vuole sopprimere anche lo svantaggio (l’ingiustizia) nell’ambito della pensione. Non è possibile che una coppia di pensionati riceva fino al 25% in meno di AVS rispetto ad una coppia con condizioni identiche “semplicemente” non sposata.
Un’assurdità; oggi purtroppo ancora una volta dimenticata dal Consiglio federale, malgrado vi siano già sentenze del Tribunale federale che dichiarano anticostituzionale questa situazione.
Il PPD svizzero, sperando in un sostegno trasversale di tutta la popolazione, continuerà a raccogliere le firme per l’iniziativa popolare “Per il matrimonio e la famiglia – Basta discriminazioni per le coppie sposate” (formulari su www.ppd.ch) affinché il parlamento e il governo rimuovano totalmente gli svantaggi fiscali per i coniugi.

Marco Romano, consigliere nazionale