Con un’aliquota troppo alta… perderanno tutti! – on. Marco Romano al Consiglio Federale

Il consigliere nazionale PPD on. Marco Romano ha inoltrato una domanda al Consiglio Federale. La risposta del governo sarà data lunedì 10 dicembre in occasione dell’ora delle domande, che inizierà alle 14:30. Il testo consegnato è il seguente:


Trattative fiscali con l’Italia, l’aliquota è l’elemento centrale. Accordo sfavorevole a entrambi gli Stati? Lose-lose in vista?

Le trattative fiscali con l’Italia proseguono positivamente. L’aliquota per l’imposizione dei capitali italiani depositati in Svizzera giocherà un ruolo centrale, sia per siglare l’accordo sia per renderlo vincente per entrambi gli Stati. Il consiglio federale è cosciente che un’aliquota troppo elevata, quindi superiore al 10/15%, porterà i capitali a lasciare la Svizzera, ma a non rientrare in Italia? Il CF conosce le aliquote dei tre scudi fiscali del passato? Il win-win diverrà un lose-lose?


(commento di Marco Romano) L’obiettivo è comprendere se il Consiglio federale e i funzionari che stanno conducendo le trattative sono coscienti che se l’aliquota dovesse venire fissata ad un livello troppo alto, l’accordo creerà problemi sia alla Svizzera sia all’Italia. I capitali lasceranno sì la Svizzera, ma non rientreranno in Italia poiché l’imposizione sarebbe troppo forte. Entrambi gli Stati usciranno “sconfitti” e ad approfittarne sarebbe uno Stato terzo. Centrale per l’efficacia dell’accordo è quindi l’aliquota.

on. Marco Romano