Gravissimo incidente a Iragna – Precipita un elicottero – 4 morti

Un elicottero Ecureuil B2 della Heli Tv, impegnato nel trasporto di persone in direzione dei monti di Personico, verso le otto di questa mattina ha perso improvvisamente quota urtando con le pale contro una parete rocciosa ed è precipitato, schiantandosi al suolo sul piazzale di una cava. Il pilota (un sessantenne dotato di molta esperienza, come ha dichiarato il direttore della compagnia Giovanni Frapolli) e tre passeggeri sono morti nel disastro.

Sulle cause del tragico incidente al momento si fanno per ora soltanto ipotesi. Alcuni testimoni oculari hanno affermato che l’apparecchio, che roteava pazzamente su se stesso, ha tentato invano di effettuare un atterraggio di emergenza.

(fonte: liberatv)

Nel primo pomeriggio la Polizia cantonale ha diffuso un comunicato, che riportiamo integralmente:

“Questa mattina, poco dopo le 08:00, a Lodrino presso la ditta Ghisletta graniti SA è precipitato un elicottero. Lo stesso stava effettuando trasporto di passeggeri in direzione dei monti di Personico. Sull’elicottero si trovavano sei persone, il pilota, l’assistente di volo e quattro passeggeri. Giunto a destinazione l’elicottero, sempre in movimento, ha fatto scendere l’assistente di volo e, per cause che l’inchiesta di polizia dovrà accertare, avrebbe urtato una roccia con il rotore principale. Visto ciò l’assistente di volo avrebbe afferrato uno dei passeggeri e lo avrebbe fatto scendere a terra. A questo punto l’elicottero avrebbe ripreso quota per rientrare alla base. Giunto sopra Iragna, per cause che l’inchiesta dovrà accertare, il pilota ha perso il controllo dell’elicottero che è poi precipitato. Il pilota, un 62enne e i tre passeggeri, un 43enne, un 56enne e un 63enne sono deceduti sul colpo. Sul posto sono giunti i soccor ritori di Tre Valli Soccorso e i pompieri di Tre Valli Soccorso. Per stabilire le esatte cause dell’incidente è pure giunto sul posto un inquirente del Servizio d’inchiesta svizzero sugli infortuni, ambito aviazione, di Payerne.”