L’euro è la rovina dell’Italia

L’Italia ha raggiunto il punto di rottura e a differenza di paesi come Giappone o Stati Uniti non può contare su una Banca centrale che stampi moneta illimitata. L’Italia è vincolata all’euro e questo limita di molto le sue possibilità di salvezza.

Dal portale The Economic collapse Blog.com, otto motivi che dimostrano come l’Italia si trovi in piena depressione.

#1 Il tasso di disoccupazione in Italia è salito al 12.2%. Si tratta della più alta percentuale degli ultimi 35 anni.

#2 Il tasso di disoccupazione fra i giovani è del 38.5% (al sud raggiunge il 50%).

#3 Ogni giorno, in media, in Italia chiudono 134 fra shops, ristoranti e bar. Dall’inizio della crisi economica, nel 2008, il numero di questi esercizi che hanno chiuso si attesta a 224,000.

#4 L’economia italiana si è contratta per il settimo trimestre consecutivo.

#5 Negli ultimi 15 mesi la produzione industriale dell’Italia è calata in maniera progressiva. Attualmente si trova al più basso livello degli ultimi 25 anni.

#6 In maggio la vendita di automobili in Italia è calata del 8% rispetto al maggio 2012.

#7 Negli ultimi due anni, in Italia è raddoppiato il numero delle persone il cui tenore di vita è considerato gravemente precario.

#8 E’ stato previsto che nei prossimi sei mesi l’Italia avrà urgente bisogno di un aiuto finanziario da parte dell’Unione europea.