Swiss Respect – Dibattito all’Hotel Dante il 27 novembre – Sarà presente Claudio Zali

Comunicato stampa e invito

Gli accordi (FACTA) americani e altri europei, per la Svizzera saranno come funghi velenosi!

Salvo improbabili colpi di scena, dal 1° gennaio 2014 entreranno in vigore gli accordi FATCA tra Svizzera e Stati Uniti. Piu’ che di accordi, si puo’ parlare di una vera e propria imposizione, senza alcuna reciprocità, degli Stati Uniti nei confronti della Confederazione, con il Consiglio Federale che di fatto rinuncia all’indipendenza e alla libertà della piazza finanziaria e dei propri operatori. Proprio come fanno i funghi velenosi, un avvelenamento della sovranità nazionale destinato a peggiorare con il tempo, con gli Stati Uniti e l’Unione Europea pronti ad ottenere sempre più concessioni da Berna.

La sezione Swiss Respect Ticino e Grigioni, associazione apartitica che si batte in difesa dei diritti e dell’indipendenza della Svizzera, invita la popolazione:

il giorno: Mercoledi 27 novembre dalle ore 20.15
dove: Hotel Dante, in Piazza Cioccaro a Lugano

per partecipare ad un dibattito dove interverranno illustri esperti di economia e autorità, tra le quali il Consigliere di Stato Claudio Zali (una prima in una conferenza) che saluterà i presenti.

I relatori saranno:

Tiziano Galeazzi: Coordinatore di Swiss Respect Ticino e GR,

Marc R. Studer: Presidente della lobby dei cittadini di Ginevra fautore referendum contro FACTA (in lingua francese),

Avv. Tuto Rossi; avvocato e membro del Comitato di Swiss Respect; problema dei funzionari di banca arrestati negli USA e conseguenze giuridiche per gli addetti ai lavori

Luca Comparato: gestore patrimoniale e membro associazione GSCGI; la difesa dei gestori patrimoniali e piccole banche dall’attacco alla piazza finanziaria svizzera da UE e USA

Avv. Giovanni Molo: avvocato esperto di fiscalità. Scambio informazioni OCSE e conseguenze per la piazza finanziaria svizzera e ticinese

Modererà il dibattito il giornalista Mattia Sacchi. Seguirà aperitivo.

Cordialmente vi salutiamo e vi attendiamo numerosi.

Tiziano Galeazzi, Coordinatore Swiss Respect TI e GR