“Francesco. La fine del papato” – Conferenza del prof. Davide Rossi – Al Rivellino

ISPEC

Istituto di Storia e Filosofia del Pensiero Contemporaneo

www.ispeclocarno.info

CONFERENZA E PRESENTAZIONE DEL LIBRO

DAVIDE ROSSI

Francesco. La fine del papato

“I pastori devono avere lo stesso odore delle pecore”

MIMESIS Edizioni – www.mimesisedizioni.it

Con l’autore Davide Rossi, direttore dell’ISPEC interviene Ernesto Borghi, teologo (Facoltà teologica dell’Italia Meridionale), coordinatore della formazione biblica nella Diocesi di Lugano e presidente dell’Associazione biblica della Svizzera italiana (absi) – www.absi.ch

Domenica 2 febbraio 2014, ore 17.00

Nella sede del Centro culturale il Rivellino Leonardo da Vinci in via al Castello 1 a Locarno

Francesco 1

Francesco dice che vuole “una chiesa povera per i poveri” in cui “i pastori devono avere l’odore delle pecore”. Rifiuta alcune parole come papa, pontefice, sommo pontefice e papato, facendosi chiamare vescovo, certo di Roma, ma solo e soltanto vescovo. Veste dimesso, rifiuta anche nelle più importanti celebrazioni gli sfarzosi abiti sacri del suo predecessore, il giovedì santo lava i piedi alle ragazze e ai musulmani in un carcere minorile e sa di dover riformare la curia e lo IOR – Istituto delle Opere Religiose, magari chiudendolo, come chiede un cardinale africano, visto che l’apostolo Pietro non aveva una banca e molte attività dello IOR sono poco evangeliche. Difende i lavoratori e i migranti, preferendoli ai profitti e ai potenti. Davide Rossi, con un nuovo diario di viaggio, indaga e cerca di capire lo stato vaticano, osservandolo nei giorni tra le dimissioni di Ratzinger e l’elezione di Francesco, destreggiandosi tra incensi e tonache in una nazione tra le più piccole del mondo.