Violenza alle forze dell’ordine – Giustizia a due velocità – Un post dell’on. Michele Bertini

Per due episodi di violenza contro i tutori dell’ordine pubblico Magistrature inquirenti di due diversi Cantoni usano metri di misura differenti; in Svizzera interna un hooligan reo di avere lanciato un sasso contro un agente di polizia, a compimento d’inchiesta è stato condannato a 35 mesi di detenzione. In Ticino per un fatto analogo risalente al 1° maggio 2013, non è nemmeno dato a sapere se è stato aperto un procedimento penale e in caso di risposta affermativa a che punto esso sia. Constato invece che la Magistratura ticinese, quando deve procedere contro gli agenti della Polizia, giustamente, non perde tempo. Mi chiedo: “perché due velocità diverse?”

(fdm) Noi non crediamo che la magistratura risponderà mai a queste pertinenti domande. Sappiamo però che essa non ha tendenze o inclinazioni politiche di nessun genere. Forse è semplicemente mancanza di personale.