Le ingiurie del socialista Venuti fanno scattare l’inchiesta amministrativa

Venuti 2yOgni giovedì, di regola, il Municipio di Lugano dopo la seduta ordinaria tiene una conferenza stampa. In occasione dell’incontro odierno il Sindaco ha comunicato che l’Esecutivo ha deciso di aprire un’inchiesta amministrativa contro Adriano Venuti, dipendente del Dicastero giovani e lavoro, che negli scorsi giorni si è espresso in modo gravemente ingiurioso e diffamatorio nei confronti del defunto presidente Giuliano Bignasca nonché degli esponenti leghisti Lorenzo Quadri e Massimiliano Robbiani.

Venuti è membro della Direzione del Partito socialista e municipale di Massagno. Non risulta a tutt’oggi che egli si sia scusato delle sue azioni.

Come ha dichiarato Borradori, benché tutti i municipali si siano ritrovati concordi nel definire “inaccettabili” le esternazioni di Venuti, la decisione circa l’apertura dell’inchiesta amministrativa non è stata presa all’unanimità.

(commento, fdm) Per i socialisti il tentativo in assoluto più sciocco consisterebbe nel provare a difendere certe incresciose mattane. La mossa più efficace – e non è escluso che la compiano, se hanno conservato un minimo di lucidità – sarebbe un provvedimento, come l’esclusione del Venuti dalla Direzione o, almeno, una sua sospensione, preso da loro stessi.

ADDENDUM (dopo lettura del sempre interessante Ticinolibero) La dimostrazione che gli anni (tanti) non portano la saggezza viene… dal dottor Cavalli. Non che servisse una dimostrazione. Venuti, in sostanza, avrebbe fatto bene. Io credo che con l’ “aiuto” di simili “difensori” tra un po’ al furioso massagnese non resterà neppure la camicia.