Gaza. L’ordine ai soldati israeliani è di suicidarsi se rischiano di essere catturati

Il timore che informazioni strategiche cadano nelle mani di Hamas è talmente alto che l’esercito israeliano ha ordinato ai suoi soldati di suicidarsi prima di essere catturati. Lo ha rivelato una fonte israeliana citata dal quotidiano Al-Charq al-Awsat.

“In taluni casi i comandanti israeliani procedono loro stessi a uccidere i soldati che rischiano di farsi catturare – prosegue la fonte.

Sempre secondo la fonte, dopo la cattura di un soldato israeliano da parte delle brigate Al-Qassam, affiliate di Hamas, alla frontiera con la Striscia di Gaza, i carri israeliani hanno bombardato la zona per fare in modo che il soldato non restasse vivo fra le mani dei rapitori.
Il soldato apparteneva a un reggimento di fanteria. Era stato catturato durante una missione di ricognizione con l’unità del genio militare, alla ricerca di tunnel scavati dai palestinesi.

Sempre secondo la fonte, l’esercito israeliano ha proibito la diffusione di notizie riguardanti soldati fatti prigionieri dai palestinesi. L’unità per il controllo delle informazioni all’interno dell’esercito ha insistito sul fatto che questo genere di notizie non deve essere diffuso.

(Fonte : maghrebnaute.com)