Adriano Venuti – La fattura per le ingiurie ammonta a 500 franchi

Venuti 2xyAdriano Venuti, municipale di Massagno e membro di direzione del PS, è stato condannato a 500 franchi di multa (più 1500 franchi sospesi). Il relativo decreto d’accusa è stato firmato dal procuratore generale John Noseda.

Ingiuria e diffamazione le accuse confermate a carico del Venuti. Contro il decreto potrà essere inoltrato ricorso. Nei confronti dell’esponente socialista è tuttora pendente un’inchiesta amministrativa disposta dal Municipio di Lugano, suo datore di lavoro.

Ricordiamo che il Venuti si era scagliato su Facebook con espressioni pesantissime contro Lorenzo Quadri, consigliere nazionale e municipale di Lugano (Lega), Massimiliano Robbiani, municipale di Mendrisio (Lega) e addirittura contro il fondatore e presidente del movimento Giuliano Bignasca, morto il 7 marzo 2013.

Venuti ricorrerà, così ha dichiarato, e il caso approderà alla Pretura penale.

(fonte: Ticinolibero)


Ricordiamo – per la cronaca ma anche per inquadrare la situazione – che una delle invettive scagliate dal membro della Direzione socialista (contro Robbiani) suonava: “Un animale e non un essere umano. Uno dei bipedi più schifosi dell’intero universo”.

Questa espressione è stata definita “impropria” dal presidente Lurati, che è uno che capisce le cose. Ticinolibero, dal canto suo, avverte che il procuratore ha “ritenuto ingiuriose” queste parole. Dopo approfondita analisi, ipotizziamo!