Una federazione della sinistra: dalla parte dei cittadini – di Sergio Roic

Circa l’ “augurio folle”, per prudenza, non mi pronuncio. Non vorrei che l’avesse formulato qualche mio amico, sarebbe davvero imbarazzante. Nella mia (abituale) moderazione mi limito ad auspicare che il popolo sovrano assegni alla Sinistra una sua ragionevole dimensione.

Nota aggiuntiva. Quando Roic scrive (forse addirittura credendoci): “quelle dalla parte di TUTTI i cittadini”, mi vien da pensare che egli si riferisca a forze socialiste extraterrestri stanziate su un pianeta orbitante attorno all’Alpha Centauri. Sergio, non facciamo scherzi!

RoicL’augurio folle dell’emarginazione della Sinistra, la forza che è autenticamente dalla parte dei cittadini, dalla politica cantonale va e può essere combattuto con la proposta e l’obiettivo di una federazione delle sinistre ticinesi. La proposta, cara al neo socialista (seppure indipendente) Jacques Ducry e condivisa a un recente convegno da Christian Marazzi, Sergio Rossi e Ronny Bianchi porterebbe le formazioni di sinistra e l’associazionismo sociale a formare una compagine forte in grado di battersi senza se e senza ma a vantaggio dei cittadini, di tutti i cittadini.

A differenza delle formazioni di destra, infatti, la sinistra e una sua auspicabile federazione sta e starà dalla parte sia dei ticinesi che dei residenti, sia degli impiegati che dei lavoratori in un disegno di armonia e crescita sociale di cui il nostro cantone ha tanto bisogno al di là e oltre tutte le divisioni imposte da un populismo politico che tende a dividere la società e le sue componenti in comparti etnici e di classe provocando frammentazione, disagio e mancanza di coesione fra i cittadini.

È per questo e in vista di un’autentica unità delle forze di sinistra, quelle dalla parte di TUTTI i cittadini, che lancio con Jacques Ducry e con molti altri socialisti che la pensano allo stesso modo questo auspicio per una federazione della sinistra in nome dei valori autentici e condivisi da parte di gran parte della popolazione: lavoro con paghe dignitose, vera integrazione sociale di tutti i cittadini, scolarizzazione e crescita individuale educativa efficace. In nome di una sinistra unita e di un Ticino prospero ed egualitario!

Sergio Roic, candidato del PS al Gran Consiglio