“Filippo, i black block ti saranno riconoscenti!” – di Giorgio Ghiringhelli

Spettabile redazione, concludo qui il botta e risposta con Filippo Contarini sulla legge antiburqa.

GhiroSe egli ritiene che per una manifestazione di tipo politico sia proprio necessario mettersi una maschera ad imitazione del volto di Borradori, o una maschera antigas o una maschera a forma di testa di maiale, faccia pure il suo ricorso al Tribunale federale. Gli hooligan, i black block e coloro che approfittando della libertà di dimostrazione e di espressione politica si mascherano il volto per spaccare teste e vetrine e incendiare auto durante le manifestazioni politiche e sportive, gliene saranno riconoscenti. Dal canto mio ritengo che si possa tranquillamente continuare a manifestare e a esercitare i propri diritti politici senza necessariamente coprirsi il volto: se c’è bisogno di mascherarsi per fare passare un messaggio politico significa che questo messaggio deve proprio essere debole e che non poggia su solide argomentazioni.

Inoltre vorrei ricordare che nelle prossime settimane sarà lanciata a livello nazionale un’iniziativa popolare che chiederà di introdurre nella Costituzione federale il divieto di dissimulare il volto in tutta la Svizzera. Il testo di questa iniziativa riprenderà per filo e per segno quello iscritto nella Costituzione cantonale ticinese, e in più inserirà direttamente nella Costituzione (anziché in una legge di applicazione, come è stato fatto in Ticino) le eccezioni al divieto, che saranno ammesse solo per motivi sanitari, di sicurezza, climatici e per manifestazioni tradizionali .

Nessuna eccezione per le turiste in burqa, ma neppure per le manifestazioni politiche. Se il Popolo dovesse approvare questa iniziativa, e io sono pronto a scommettere che lo farà con almeno il 60% di voti favorevoli, nessuno potrà più sostenere che la legge di applicazione ticinese non è conforme alla Costituzione federale. E quindi anche ammesso e non concesso che il Tribunale federale dovesse accogliere il ricorso di Contarini, dovrebbe poi subito dopo fare marcia indietro. Anche per questo motivo il preannunciato ricorso servirà solo a fare un po’ di pubblicità al giurista ma al lato pratico non servirà a niente.