Olga Romanko, l’emozione di cantare al LAC – Intervista

Romanko 11Mancano pochi giorni al concerto MAGIA DELLA MUSICA si terrà sabato prossimo al LAC (ore 18.30). Nel “salotto buono” di Ticinolive abbiamo invitato Olga Romanko e lei ci ha concesso questa interessante intervista.

* * *

Francesco De Maria   Che cosa ci aspetta sabato 20 febbraio nella sala 1 del LAC ?

Olga Romanko   Un bellissimo concerto, il mio secondo a Lugano. Canterò arie di Mozart, Bellini, Ciaikovskij, … Il mio repertorio è molto vasto. Sarò accompagnata dalla Chamber Orchestra 4U diretta dal Maestro Silvia Casarin Rizzolo. Sono molto soddisfatta anche dell’organizzazione, diretta dalla signora Mary Baesso della MF-Agency.

Ha già visto la sala?

OR   Sì, è magnifica, all’ultimo piano, con la sua vista dominante sul lago illuminato di notte.

Quanto durerà il concerto?

OR   Un’ora e mezza all’incirca.

Quanti saranno gli spettatori?

OR   Circa 200. È un evento privato e i posti sono completamente esauriti, da parecchi giorni.

È la prima volta che si esibisce a Lugano?

OR   In verità è la seconda. Ho tenuto un récital al Principe Leopoldo nell’autunno 2014.

Romanko 5Ci parli della Sua vita.

OR   La mia vita è tutta dedicata alla musica. Dopo gli studi, dai 17 anni in poi ho costruito passo passo la mia carriera, con tanta dedizione e tanto amore. Per una quindicina d’anni ho vissuto a Roma, che è una città meravigliosa ma non priva di svantaggi, poi ho deciso di trasferirmi a Lugano, dove mi trovo benissimo. Ho un marito italiano e un figlio di 16 anni. Ho vissuto anche a Lucerna.

A Lucerna? Interessante. Che opinione ha del celebre KKL ?

OR   La migliore possibile. È un istituto musicale di altissimo livello, un atout di primaria importanza per la Città.

Lei ha cantato in molte opere liriche, e con i grandi…

OR   Sono stata Tosca per più di cento volte, anche con Ruggero Raimondi;  sono stata Desdemona in Otello accanto a Placido Domingo, Aida accanto a José Cura ad Atene, ho cantato nel Trovatore diretto da Zubin Mehta. E potrei dilungarmi.

Nel settembre scorso a Lugano è nato il LAC, Lugano Arte e Cultura…

OR   La vedo come una chance eccezionale per la Città, è una meraviglia. Il teatro l’ho visitato, è molto elegante e dotato di un’acustica assolutamente perfetta.

Per molti anni abbiamo avuto il Palazzo dei Congressi…

OR  Sì, ma purtroppo non era adatto, soprattutto per le esecuzioni musicali. Un nuovo, vero teatro, tecnologicamente all’avanguardia, era indispensabile. Adesso c’è!

Romanko 10E dunque, tutto perfetto?

OR   Secondo me rimangono alcuni dettagli da migliorare. Ad esempio lo Studio 2 non è molto attraente. Ma nel complesso il LAC è veramente bello e funzionale. Se sarà gestito in modo avveduto e creativo, avrà fortuna e farà la fortuna di Lugano come città di cultura, arte e spettacolo.

In questo momento quali sono le sue aspirazioni?

OR  Adesso vorrei soprattutto insegnare. Sento di poter dare molto in questo campo. Sono tornata pochi giorni fa dalla Germania, dove ho tenuto una master class. E nel prossimo mese di luglio terrò una master class a Lugano, organizzata da Ticino Musica.

Vorrebbe avere una sua scuola di canto?

OR   Certo, mi piacerebbe, ma temo di non essere troppo dotata sul piano organizzativo. Più realisticamente, potrei insegnare al Conservatorio della Svizzera Italiana.

Lo conosce?

OR   Lo conosco e lo apprezzo. È un istituto tecnicamente assai valido, di respiro internazionale, con una bella e grande sede.

Lei sa che cos’era, ai tempi, quella sede?

OR   ?!?!

Il Seminario. Oggi come oggi sarebbe troppo grande. Poi, per un certo numero d’anni, ospitò una scuola media.

OR   E oggi è diventata una scuola di musica!

Romanko 12Lugano è una piccola città di provincia ma…

OR   Ma è piena di risorse ed è sempre più amica della musica. Parecchi musicisti e cantanti di fama hanno vissuto e vivono qui. Lei sa dove abitava Luisa Tetrazzini?

?!?! (Il modesto sapere dell’intervistatore non basta a sciogliere il quesito)

OR   Ha presente l’Hôtel de la Paix?

Ma sì, certo, a Paradiso.

OR   Di fronte.

Non c’è la casa delle suore, le suore svedesi, le Brigidine? (Se ci andate, la prima cosa che vedete alla parete è una grande fotografia dei reali di Svezia)

OR  Esatto. Quella era la casa della famosa Luisa Tetrazzini.

Sono lieto di aver imparato qualcosa. E lei sa che a Loreto, a poche centinaia di metri da lì, vive – e da molti anni – Mina?

OR   Come potrei non saperlo? È una grande collega… anche se non è una cantante d’opera!

Esclusiva di Ticinolive, riproduzione consentita con citazione della fonte.