Signora Sommaruga, non ci conviene PERDERE il passaporto rossocrociato? – di Donatello Poggi

Ma siamo proprio tutti razzisti? (titolo originale)

jack gialloDonatello è – nel suo modo diretto ed estroverso di esporre – molto, molto vicino al popolo, alla gente comune, senza la quale una società non può esistere. Donatello non sarà MAI accettato da quelle élites con la puzza sotto il naso che discutono dei diritti umani degli ermafroditi dell’isola di Pasqua abboffandosi di tartine al caviale e code di aragoste. Ed è una fortuna (per lui).

Donatello scrive: “Non è per caso che sia in atto, da parte dei “soliti noti”, una vera e propria forma di razzismo all’incontrario?” Il vero problema dei cosiddetti partiti borghesi (lascio i socialisti nel loro brodo) è che molti cittadini – spesso i più semplici, i più deboli – si sentono abbandonati da loro, e dal nostro stesso Stato. Il migrante bugiardo (quando lo è) e – molto peggio – il criminale vengono prima di lui; hanno diritto a tutte le scusanti, tutti gli aiuti, tutti gli avvocati, tutti gli azzeccagarbugli reperibili sulla piazza (e Dio sa se ce n’è).

Come dite? Questa percezione del cittadino è falsa? Ma allora dimostrateglielo, avrete fatto un grande passo avanti!

pass CHDài ditelo, sono un razzista (?) in una nazione dove la percentuale dei cittadini stranieri residenti è fra le più alte al mondo. Siete ridicoli, almeno informatevi! C’è evidentemente qualcosa che non quadra cari denigratori di professione o su suggerimento.

Poggi 11Dài ditelo, sono di “destra“ (?) perché denuncio e scrivo che almeno il 50% dei richiedenti l’asilo andrebbero rispediti a casa loro una settimana dopo la loro entrata in Svizzera. Perché? Sveglia buonisti con i soldi degli altri, la Germania non è poi così lontana!

Dài ditelo, sono razzista (?) perché scrivo che l’80% circa degli asilanti (profughi?) è dimostrabilmente a carico dei contribuenti svizzeri (dice nulla ciò?) mentre a parecchi di quest’ultimi viene negata l’assistenza o l’AI, dopo magari trent’anni di imposte e contributi versati, per questioni di “risparmio”. Vergogna! A quando una vera disobbedienza civile?

Dài ditelo, sono e siamo razzisti e fascisti (?) perché diciamo SI all’iniziativa per l’attuazione dell’espulsione degli stranieri che commettono gravi reati. Altri paesi, anche con governi “socialdemocratici”, lo fanno da anni ma a quanto pare i cosiddetti compagni nostrani non se ne sono ancora accorti. Ridicoli un’altra volta!

Dài ditelo, sono un razzista (?) perché, come molti, mi chiedo cosa ci facciano in Svizzera tutti questi giovani eritrei (richiedenti l’asilo o disertori in patria?) quando in quel Paese di guerre non ce ne sono più da almeno due anni, Chi paga? La signora Sommaruga?

Dài ditelo, cosa siete voi? Gente fuori da ogni realtà quotidiana? Gente con il cosiddetto sedere al caldo (pagati dai contribuenti) e che ragiona unicamente in termini ideologici non risolvendo mai nessun grosso problema di questa, una volta, splendida nazione?A cosa servite infine? Io penso … a molto poco.

In tutta sincerità non me ne frega nulla dei giudizi di gente frustrata da anni e anni di sconfitte elettorali consecutive (perché?) e che, evidentemente, non si è ancora messa in discussione perché, loro, sono i possessori della ragione assoluta. Come no!

Autoreferenziali, supponenti, sconfitti dalla Storia e infine… inutili. [Ma sempre in sella, Donatello! Devi completare le tue riflessioni]

Oggi come oggi, nella Svizzera della signora Sommaruga, conviene perdere il passaporto rossocrociato, presentarsi come richiedente l’asilo e pretendere diritti perché di certo i doveri non te li rammenterà nessuno. I doveri li abbiamo solo noi bischeri e cioè: pagare, pagare e ancora pagare. Ma non per molto, almeno per ciò che mi riguarda …
Se guardare in faccia alla realtà delle cose significa essere razzisti o fascisti (?) allora vuol dire che sono e siamo sulla strada giusta. Non è per caso che sia in atto, da parte dei “soliti noti”, una vera e propria forma di razzismo all’incontrario? La Svizzera non vi piace così com’è? Sapete cosa fare…

Donatello Poggi
già deputato in Gran Consiglio