Ripartiamo dalla “Polis” con spirito olimpico – di Rocco Cattaneo

Polis 2Tenere unito un Partito nel quale convivono storicamente due anime che si trovano a volte su posizioni opposte non è facile. Lo sappiamo e lo abbiamo sempre saputo. Eppure ci stiamo riuscendo! Negli ultimi due anni abbiamo dimostrato di saper fare squadra e di saper trasformare le diverse visioni in elemento di forza e di unità. Dobbiamo continuare a farlo e il prossimo banco di prova saranno le elezioni comunali del 10 aprile. Un appuntamento di grande importanza per il futuro del PLR, che sarà determinante in vista delle cantonali e delle federali del 2019.

Cattaneo 123Le Olimpiadi e i Mondiali di calcio si giocano ogni quattro anni ma la vittoria passa necessariamente da una preparazione e da un allenamento costante. È questa la lezione che come Partito dobbiamo trarre dallo sport. L’obiettivo del 10 aprile è confermare le nostre posizioni e dove è possibile, migliorarle. Per questo occorre una mobilitazione efficace e capillare di tutti i nostri militanti e simpatizzanti, coinvolgendo il più possibile la base. Il risultato che otterremo tra pochi giorni sarà fondamentale per rinsaldare il legame tra il nostro Partito e l’elettorato, proprio nei luoghi in cui la politica si tocca con mano e ha l’orecchio teso direttamente alle esigenze della popolazione. E in cui è, soprattutto per chi siede nei Consigli comunali, una sorta di volontariato, un impegno sociale.

Le sezioni locali sono un pilastro portante del PLR, sono il nostro principale elemento di forza. Allo stesso tempo sono anche una palestra dove i giovani – ne abbiamo moltissimi in lista: 400 candidati sotto i 36 anni! – possono muovere i primi passi e innamorarsi della vita pubblica dei comuni. Ricordiamoci che la prima forma storica di democrazia si basò proprio sulle Polis, sulle città. Per gli antichi greci la Polis era come la mente che governa sul corpo, “che delibera su tutti i problemi, che conserva i successi ed evita le disgrazie” (Isocrate).

Per questo uno dei miei propositi come presidente è stato quello di valorizzare e coinvolgere maggiormente le sezioni. Da questo proposito è nata l’idea di creare un’ “app”, MYTI, che raccoglie e mette in relazione tutti i candidati a queste comunali. Ma che diventerà dopo il 10 aprile uno strumento di comunicazione per rinforzare il legame con le nostre sezioni e i nostri rappresentanti nei legislativi ed esecutivi comunali. Dunque un mezzo semplice e moderno per mettere in rete la base del nostro Partito.

Ed ora prima di concludere mi rivolgo a voi, cari candidati: a nome di tutto il Partito cantonale e a titolo personale vi esprimo stima, riconoscimento e gratitudine per esservi messi a disposizione per questa campagna elettorale. Sono fermamente convito che grazie al vostro grande impegno ci riconfermeremo la principale forza politica nei comuni ticinesi.

Auguro a tutti di cuore Buona Pasqua!

Rocco Cattaneo, Presidente PLRT