“Fermiamo questa pericolosa deriva prima che sia troppo tardi!”

Fabio Regazzi merita di essere lodato. Parimenti Fabio Regazzi merita di essere rimproverato. Perché il suo bel post ha un carattere, per così dire, puramente declamatorio. Ciò che lui invoca lo Stato – o: la politica, se si preferisce – non lo farà mai.

Osservazione. Le spese che l’onorevole bolla come “inutili” sono inutili solo in un certo senso! Ognuno ci pensi.

Regazzi Expo yL’on. Regazzi all’Expo 2015 (foto Ticinolive)

” Ennesimo esempio di come la filosofia del “tassa e spendi” oramai si sta insinuando sempre più negli enti pubblici a tutti i livelli. Quando si accorgono che stanno spendendo soldi che non hanno (o non hanno più), invece di tagliare spese inutili e combattere gli innumerevoli sprechi preferiscono ricorrere alla leva fiscale aumentando, e all’occorrenza anche inventando, tasse e balzelli vari (vedasi tasso sull’uso del suolo pubblico, tassa di collegamento, ecc.), risp. tramite aggravi fiscali (pensiamo alla preannunciata introduzione della deduzione massima per spese di trasporto). Se risanamento delle finanze pubbliche deve essere, questo non può avvenire mettendo sistematicamente le mani nelle tasche dei cittadini e delle aziende e in ogni caso non prima che lo Stato abbia fatto i compiti fino in fondo. Fermiamo questa pericolosa deriva prima che sia troppo tardi! “