La socialista Bosia Mirra farebbe bene a dimettersi – di Aron D’Errico

Questo articolo contiene, tra l’altro, un pensiero che mi è venuto tante volte alla mente. Sembra che i Socialisti nostrani si interessino di più ai problemi psicologici dei pinguini dell’isola di Pasqua che non ai cittadini della nostra minuscola Repubblica. Proprio quelli che dovrebbero votare per loro.

* * *

pinguini_imperatoreLa deputata socialista Lisa Bosia Mirra, nota per essere diventata la paladina dei finti asilanti che non fuggono da nessuna guerra e che vengono da noi solo per farsi mantenere, se l’è presa con la madre di un disoccupato ticinese.

Aron d'ErricoInfatti, come si può leggere sulla sua pagina Facebook, una cittadina ha scritto alla deputata: ha un figlio di 44 anni che “da 5 anni è senza lavoro e che non può permettersi il lusso di creare una famiglia, lui il telefonino ultimo modello non ce l’ha”. Il dramma della disoccupazione e della precarietà sta colpendo duro i ticinesi, per colpa delle politiche scellerate dei partiti storici.

Di fronte a questa vicenda la parlamentare socialista, invece di offrire un aiuto o almeno una parola di supporto, si è permessa di attaccare in modo arrogante la madre del ragazzo disoccupato. Infatti, la socialista Bosia Mirra, ha risposto: “Gentile signora, se suo figlio versa in condizioni tanto difficili magari pensare prima a lui che alle vacanze…”.

Ci rendiamo conto che una parlamentare (che in passato ha augurato la morte ai figli di una leghista!) ha liquidato in modo maleducato e arrogante una signora di oltre 70 anni, che ha un figlio in difficoltà? È così che si risponde a chi ha un problema? Ecco il volto dei buonisti politicamente corretti! Questo è tipico dei terzomondisti di sinistra che vogliono salvare il mondo con le loro battaglie ridicole e demenziali a favore degli asilanti e che se ne fregano della nostra gente. A certe associazioni in mano ai sinistrati bisognerebbe azzerare i finanziamenti pubblici: usiamo quei soldi per i nostri anziani e per i nostri disoccupati.

Il modo in cui la finta buonista Bosia Mirra ha risposto alla povera signora è uno schiaffo a tutti i ticinesi in difficoltà: ma come si fa ad attaccare un’anziana perché va in vacanza? Per i socialisti i nostri anziani, che hanno lavorato duro, non hanno diritto di farsi una vacanza? Sembra proprio di no. Per loro solo gli asilanti possono farsi le vacanze: da noi e a nostre spese.

Mentre ci sono politici che fanno passerella in mezzo ai finti asilanti per scattarsi foto e farsi inquadrare dalla tv, lontano dai riflettori c’è invece un ticinese di 44 anni senza lavoro, senza soldi e senza prospettive per il futuro. Come lui, ce ne sono tanti altri, soli e dimenticati.

La deputata Bosia Mirra farebbe bene a dimettersi dal Parlamento ticinese: così avrebbe più tempo per dedicarsi ai finti asilanti, visto che dei ticinesi sembra proprio che le importi poco o nulla.

Aron D’Errico, Consigliere comunale Lega dei Ticinesi