Chi protegge Hillary Clinton ?

hillary-clinton-gravely-ill-strokes-xdal portale www.blogbews24ore.com

Domenica 11 settembre, Hillary Clinton ha dovuto abbandonare la commemorazione degli attentati del 11.9.2001 a causa di un malore. Un successivo bollettino medico ha informato che la candidata democratica alle elezioni presidenziali soffre di polmonite e dovrà disdire i prossimi comizi elettorali.

Durante i quattro anni quali Segretaria di Stato, Hillary Clinton ha usato per le cose di lavoro solo il suo indirizzo personale di posta elettronica. Una chiara violazione della legge. Non ha mai avuto un indirizzo email governativo e i suoi collaboratori non hanno fatto niente per conservare le sue email, come prevede la legge. Quando la cosa è stata scoperta, durante una ricognizione del Dipartimento di Stato sui documenti da archiviare, gli assistenti di Hillary Clinton hanno consegnato alle autorità federali 55.000 pagine di email selezionate dalla sua casella di posta personale, ma non è chiaro come abbiano fatto questa selezione né cosa ne sia rimasto escluso.

Lo scorso giugno, il rapporto del Dipartimento di Stato americano sul caso delle email di Hillary Clinton e sui diversi atti giudiziari che sono seguiti, definiscono che la candidata democratica alle presidenziali si è resa colpevole di :

  • Ostruzione alla giustizia, da parte della Clinton e dei suoi collaboratori.
  • Ostruzione a indagini criminali.
  • Ostruzione all’applicazione della legge locale e federale.
  • Crimine federale di negligenza con informazioni e documenti classificati.
  • Detenzione nel suo computer, al proprio domicilio, su un server non protetto, di 1200 documenti Top Secret.
  • Hillary Clinto ha dichiarato, sotto giuramento, a un giudice federale di aver consegnato al Dipartimento di Stato tutte le sue email. Invece, qualche settimana più tardi l’ispettore generale del Dipartimento di Stato ha dichiarato che non era vero.
  • Sotto giuramento***, Hillary Clinton ha dichiarato che il Dipartimento di Stato l’ha autorizzata a usare il suo computer personale per lavorare a casa. Anche questa dichiarazione è stata smentita dall’ispettore generale del Dipartimento di Stato.  *** Qui si potrebbe maliziosamente ricordare che anche il suo illustre consorte aveva giurato… …
  • La Clinton non ha informato le autorità, né il Dipartimento di Stato, che il suo computer personale aveva subìto diversi attacchi hacker. Ha comunque cercato di migliorare il software di protezione.

Di principio, essendo stati stabiliti questi fatti, da parte del FBI, di un giudice federale e del Dipartimento di Stato, Hillary Clinton sarebbe dovuta essere arrestata.

Bernie Sanders, rivale della Clinton per le primarie democratiche, era convinto che l’ex Segretaria di Stato sarebbe stata arrestata e per questo motivo era rimasto in corsa, malgrado avesse un numero nettamente inferiore di candidati. Sanders si era ritirato dopo essere stato convocato alla Casa Bianca dal presidente Obama. Hillary Clinton è stata assolta, accusata unicamente di aver commesso un errore di valutazione circa la sicurezza.

(Fonte : voltairenet.org)