Le “Quattro stagioni” di Tomamichel sono salve – Ora si può demolire la mensa della Riri

L’intervento decisivo di Germano Mattei e del Rivellino

riri-7
quattro-stagioni
riri-9Ieri alle 15 e trenta l’artista Michele Lamassa (“Ultramarine”) del team del Rivellino Leonardo da Vinci ha eseguito il salvataggio dello sgraffito di Hans Anton Tomamichel di Bosco Gurin “Le quattro stagioni” (1965). Non si è trattato di un vero e proprio “strappo” (operazione da 65000 franchi, per la quale mancavano i fondi) bensì di una “copia” ottenuta mediante l’impiego di colle animali e teli.

Erano presenti sul posto l’on. Germano Mattei, leader di Montagna Viva e principale promotore del salvataggio, l’on. Daniele Caverzasio, municipale di Mendrisio e capogruppo leghista in Gran Consiglio, e Arminio Sciolli, attivissimo operatore culturale, patron del centro culturale “Il Rivellino” di Locarno.

Ancora non si sa dove sarà ricollocata l’opera di Tomamichel. Sciolli ha manifestato l’intenzione di crearne una seconda copia, da esporre nella sede del Rivellino.

riri-1
riri
riri-3-sciolliriri-4
riri-5-mattei
riri-8