Frangar non flectar – Parole senza compromessi

Questo bellissimo post l’ho trovato nel web. Sono le parole di un animo forte e fiero, che non scende a compromessi.

* * *

hands holding the sun at dawnOggi mi sento come la mia bimba che ha ricevuto in omaggio una confezione di caramelle e le prime le ha mangiate velocemente, ma quando si è accorta che ne rimanevano poche ha iniziato ad assaporarle con calma. Ho fretta di vivere con l’intensità che solo la maturità mi può dare e pretendo di non sprecare nemmeno una caramella di quelle che mi rimangono, sono certa che saranno più squisite di quelle che ho mangiato finora.

Desidero immensamente vivere accanto a della gente umana che si svegli al mattino sorridendo e salutando il sole, che sappia cogliere sempre i propri errori, che accetti e tolleri le critiche, che riesca ad arrivare al cuore delle persone. Accanto a gente alla quale i duri colpi della vita hanno insegnato a crescere con sottili tocchi nell’anima e profonde cicatrici nel cuore, che non si gonfi di vittorie e che non si consideri eletta prima ancora di esserlo, che non sfugga alle proprie responsabilità, che difenda la dignità umana e la diversità culturale e che desideri soltanto essere dalla parte della verità e l’onestà.

Non ho tempo da sprecare per riunioni interminabili, dove si discute di statuti, norme, procedure e regole interne, sapendo che non si combinerà niente.

Non ho tempo per sopportare persone assurde che nonostante la loro età anagrafica si comportano in modo infantile.

Riconosco a distanza le spie, i manipolatori, gli opportunisti e gli invidiosi, che cercano di screditare quelli più capaci, per appropriarsi dei loro posti, talenti e risultati.

Sorrido, se mi capita di assistere, ai difetti che genera la lotta per un incarico maestoso. Le persone non discutono più di contenuti, a malapena dei titoli.

Mi piacciono le persone sincere, semplici ma nel frattempo ribelli e con carattere forte, quelle che non badano all’apparenza e che sono spontanee anche quando sono in preda all’imbarazzo, quelle che sanno rivendicare la propria dignità ed assumersi le responsabilità delle proprie scelte. Sono in costante ricerca delle persone che riescono ad ascoltare con gli occhi e a guardare con il cuore, perché non si vede bene che col cuore; l’essenziale è invisibile agli occhi, ed è ciò che fa sì che la vita valga la pena di essere vissuta…

PS: Dedicato a tutti quelli che non sono riusciti a piegarmi grazie al mio b……..o carattere: – “Frangar, non flectar” L.A. Seneca