I Comunisti piangono Fidel Castro

La notizia-bomba è giunta nella notte. E il primo comunicato del sabato mattina lo leggete qui. Come è giusto, lasciamo al Partito Comunista l’espressione del lutto e del ricordo.

* * *

les-annees-fidel-castro_4-diaporamaIn memoria di Fidel Castro

Il Partito Comunista ha ricevuto conferma dalla autorità cubane che è spirato il compagno Fidel Castro Ruz, già presidente del Consiglio di Stato e dei Ministri della Repubblica di Cuba e già Primo Segretario del Comitato Centrale del Partito Comunista Cubano.

Affranti da questa triste notizia, ci stringiamo intorno al coraggioso popolo di Cuba, al suo governo rivoluzionario e al suo Partito nel momento del distacco fisico del Comandante in Capo. Se n’è andata una lucidissima fonte di ispirazione per tutti gli anti-imperialisti e i fautori della pace. Fidel è stata la guida storica della Rivoluzione Cubana che, con la sua resistenza esemplare, ha permesso di riscrivere la storia d’America latina. Fidel ha incarnato i valori più alti del patriottismo di José Marti e del socialismo scientifico.

fidel-castro

Il Partito Comunista, rinnovando il suo vincolo di fraternità e di solidarietà con la Rivoluzione Cubana, continuerà il suo lavoro internazionalista per rafforzare non solo sul piano culturale e sociale l’amicizia fra i nostri due popoli, ma anche – sul piano dello sviluppo economico – della cooperazione fra i nostri due Paesi.

Oggi, 26 novembre 2016, il Partito Comunista riunito nel suo 23° Congresso a Lugano renderà omaggio alla memoria del compagno Fidel Castro.

Partito Comunista

Massimiliano Ay, segretario politico