“Immagini nel caos lineare” – Personale di Beat Baumann alla “arteincorso” di Chiasso

Fino al 4 dicembre sarà possibile visitare l’esposizione promossa dalla galleria arteincorso di Chiasso che, questa volta, ha come protagonista l’artista svizzero Beat Baumann. La mostra personale, intitolata “Immagini nel caos lineare” e curata da Serenella Costa e da Lydia Stadler Centonze, porta avanti un discorso caro alla galleria: realizzare e concretizzare uno scambio culturale esponendo nei propri spazi opere di artisti di altri cantoni svizzeri e, viceversa, proporre artisti ticinesi nelle gallerie delle città oltre Gottardo.

beat-baumann-3La mostra ospita opere di un artista poliedrico che ha esposto a Hsinchu, Taiwan, in Pudong e Puxi (entrambi distretti di Shangai), Cina e in Svizzera (oltre Gottardo) ed ora, per la prima volta, in Ticino.

Beat Baumann ha da sempre inseguito i propri sogni di viaggiatore e di pittore: con una sua grammatica espressiva particolare, egli ci traduce in immagini diverse tematiche d’attualità quali la frenesia delle grandi metropoli, l’integrazione, lo spirito di adattamento e il desiderio di conoscenza verso altre culture.

Baumann è inoltre un cittadino del mondo: originario del Canton Lucerna, dove è nato nel 1965, egli ha infatti vissuto in America, Francia, Cina e Taiwan prima di rientrare definitivamente in Svizzera con la moglie taiwanese e i due figli.

beat-baumann-2I prolungati soggiorni all’estero lo hanno indotto ad assimilare aspetti multiculturali dal carattere internazionale ma, in particolar modo, egli è rimasto affascinato dalla cultura cinese. La sua arte ne ha subito una significativa influenza tanto che le sue opere hanno spesso come soggetto le metropoli e i grattacieli che rispecchiano la vita caotica delle strade e delle città dell’Asia. Luoghi in cui -secondo l’artista- la frenesia, lo stress e le decisioni rapide sono all’ordine del giorno, insieme ai continui imprevisti e agli stati emotivi instabili di una popolazione sempre sotto pressione.

Una delle principali caratteristiche che contraddistinguono lo stile pittorico di Beat Baumann, è dunque il movimento libero delle linee nere che circoscrivono un supporto altamente variopinto. Il nero serve ad evidenziare una buona parte dei soggetti dove all’improvviso, tra i colori intensi appaiono volti o figure.

Si possono ammirare diverse tonalità forti che, da una parte, dominano la struttura e, dall’altra, armonizzano il dipinto in una profusione di dettagli tali a tasselli di mosaici. Le combinazioni di colori intensi, così come il suo creativo e immaginifico disordine, sono fattori determinanti che rendono riconoscibili i lavori di Baumann. Ritroviamo pertanto uno stile urbano contemporaneo dove si mescolano sia le influenze di Friedensreich Hundertwasser sia quelle più “pop” di Romero Britto.

beat-baumann-1E, dunque inevitabilmente, come lo stesso Britto, Beat Baumann diventa un artista poliedrico, figlio della sua epoca, disegnando mobili e arredi e perfino costumi per il carnevale, dipingendo e decorando oggetti d’uso quotidiano, borse e qualunque cosa gli passi per la mente, persino murales. L’arte diventa perciò fluida e perde le sue barriere fra le numerose discipline.

Il pubblico è quindi invitato a lasciarsi sorprendere e ad entrare nel mondo della pittura di Baumann, piena di sorprese e, soprattutto, di colore.

Aymone Poletti

BEAT BAUMANN “Immagini nel caos lineare”
Aperta fino al 4 dicembre 2016

arteincorso gallery & interior design
c.so san gottardo 46 – 6830 chiasso – switzerland

orari di apertura MA-VE 9.30–12.30
SA – DO e pomeriggio su appuntamento – LU chiuso

info@arteincorso.ch / www.arteincorso.ch