Si è costituito un Comitato di 36 persone per introdurre il Referendum finanziario obbligatorio

Viene lanciata una iniziativa popolare costituzionale per introdurre anche in Ticino (come già in diversi altri Cantoni) il Referendum finanziario obbligatorio.

Il testo dell’iniziativa verrà pubblicato sul Foglio ufficiale del 28 marzo, e vi sarà poi tempo fino al 29 maggio per raccogliere le 10’000 firme necessarie.

Sergio Morisoli (primo firmatario), Alberto Siccardi, Maurizio Agustoni, Valentino Benicchio, Antonella Bignasca, Edo Bobbià, Nicola Brivio, Alain Bühler, Iris Canonica, Daniele Caverzasio, Alessandro Cedraschi, Marco Chiesa, Carlo Danzi, Franco Denti, Lara Filippini, Michele Foletti, Gianmaria Frapolli, Tiziano Galeazzi, Sabrina Gendotti, Angelo Geninazzi, Battista Ghiggia, Andrea Giudici, Michele Guerra, Giovanni Jelmini, Fabio Käppeli, Piero Marchesi, Paolo Pamini, Marco Passalia, Stelio Pesciallo, Gabriele Pinoja, Lorenzo Quadri, Fabio Regazzi, Tullio Righinetti, Marco Romano, Paolo Sanvido e Rocco Taminelli.

Per l’occasione è stato creato un apposito sito web già in funzione (www.referendumfinanziario.ch) sul quale i cittadini potranno leggere le argomentazioni a favore dell’iniziativa e dal quale a partire dal 29 marzo sarà possibile scaricare il formulario per le firme.

(comunicato da Giorgio Ghiringhelli)

* * *

Un potente comitato ampiamente interpartitico con una connotazione politica molto evidente (un poco sottorappresentata la sinistra…). Per l’amico Morisoli trovarsi alla testa di una simile “sberla” di Comitato è (diciamola tutta) un bel colpo.

Ticinolive guarda con simpatia a questa difficile impresa, che richiederà impegno e mezzi non indifferenti.