Nuova Bellinzona – 2 aprile – Il Giornale del Popolo fornisce la sua previsione

Il GdP pubblica oggi la sua seconda proiezione sulla cruciale elezione del 2 aprile (Municipio di Bellinzona). Come sempre ad opera dell’istituto “Ad Hoc” di Pietro Pisani.

3 – 2 – 1 – 1  la configurazione più probabile. PLR  35%  3 seggi (Bersani con distacco, poi Gianini, poi Paglia o Crugnola); PS-Verdi  24,5%  2 seggi (Branda, poi Malacrida); Lega-UDC-Noce  20,5%  1 seggio (Minotti o Del Don); PPD  19%  1 seggio (Battaglioni o Soldini).

Per il Sindacato, Branda sopravvanza leggermente Bersani. Notevolmente alta (ma secondo alcuni commentatori ancora troppo bassa) la stima per Lega-UDC in una capitale tradizionalmente radico-socialista. La conquista di un seggio nell’Esecutivo sarebbe un segnale di cambiamento importante. Il 20,5 ovviamente la garantisce; per puntare ancora più in alto (2 seggi) occorrerebbe un 23,33%…