Attentato con Kalashnikov sugli Champs Elysées: ucciso un poliziotto, terrorista morto, si cerca il complice

Morto il terrorista, si cerca il complice fuggito

“Voglio uccidere i poliziotti” così il killer avrebbe preannunciato l’attentato di questa sera, postando su Telegram una foto, annuncio del gesto (programmato) che ha tolto la vita a un agente.

Le vittime sono tre, il poliziotto morto sul posto e due suoi colleghi gravemente feriti. Una sparatoria violenta, raccontano i testimoni, di fronte al magazzino “Marks & Spencer”, a colpi di kalashnikov. Gli assalitori sarebbero però stati due, che, scesi da un’auto avrebbero aperto un breve e violentissimo fuoco sugli agenti che erano di stanza di guardia alla fermata della Metro, ferendone uno mortalmente alla testa.

L’attentatore, che ha tentato la fuga, è stato abbattuto dalla polizia.

L’evacuazione è in corso su uno dei viali più celebri di Parigi. L’attentato è avvenuto proprio quando andava in onda uno degli ultimi dibattiti tra i candidati all’Eliseo.

Il killer abitava nella banlieu parigina, nella Seine-et-Marne, la sua casa è già stata perquisita e requisita. Si cerca tuttavia l’altro complice.