Roma, Claudio Lauretti (attivista M5S) risponde alle “Magliette Gialle” del PD: “Gesto vuoto e di propaganda”

Roma, Magliette Gialle – Lauretti (attivista M5S) “Propaganda PD con il degrado prodotto da loro stessi!”

Claudio Lauretti

<<Che la riqualifica ambientale urbana mi stia a cuore non è una novità. Novità è invece che le “formichine di Renzi” scendano in piazza a pulire, quando per 20 anni non si sono mai né visti, né sentiti, stesso discorso vale per l’associazione Tappami, che si diverte ad andare in giro a “tappare illegalmente le buche”, cosa che hanno fatto ieri, insieme alla magliette gialle del PD, facendo capire che sono solamente un braccio territoriale del Partito Democratico, non una semplice associazione di cittadini con a cuore la città.>> Claudio Lauretti, attivista M5S che scende sovente in campo per i diritti umani e animali, già intervistato da Ticinolive in merito alle sue battaglie di civiltà e umanità e in materia di antieuropeismo, non ci sta ad accogliere l’iniziativa del PD delle magliette gialle come una semplice iniziativa di riqualificazione urbana, ma la vede piuttosto come un gesto di propaganda e un attacco mediatico al Movimento, già artefice da tempo della medesima iniziativa di riqualificazione urbana. E a Ticinolive ci racconta perché.  

Da sinistra Cons. Vece, Cons. Ilaria, attivista m5s Lauretti

Roma, 15 maggio 2016, l’iniziativa del PD di indossare le magliette gialle e pulire le zone di Roma in gruppi organizzati si è appena conclusa. Claudio Lauretti commenta:  “Qualche domanda mi viene spontanea, una su tutte: Negli ultimi vent’anni circa, a parte la parentesi Alemanno, Roma è sempre stata governata dallo stesso filone politico, fautori del degrado. Quindi non capisco, ora puliscono, ramazzano, tappano le buche prodotte dalle loro amministrazioni amiche, puntando il dito verso il MoVimento 5 Stelle?
Ieri, personalmente mi sono riunito insieme a cittadini, attivisti e portavoce del MoVimento 5 Stelle a Piazza dei Gerani (Roma) per fare una riqualifica, pulizia e piccole floreazioni sulla piazza con il nostro settimanale appuntamento “Facciamo Rifiorire il Municipio”, concordato con i commercianti di zona da oltre 15 giorni. Due/tre giorni fa notiamo, attraverso un volantino, che le magliette gialle del PD avevano scelto la stessa piazza da pulire nella stessa giornata. Scendere a “guerriglia urbana” armati di scopa e rastrello, con l’obiettivo di raccogliere più immondizia degli altri è il punto più basso che il Partito Democratico poteva raggiungere. Noi verso le 8.20/8.30, siamo stati fino alle 13.00, alcuni membri del PD sono arrivati alle 10.15 e sono andati via alle 12.00.

attivisti del MeetUp di Beppe Grillo – Mun V e portavoce del Movimenti 5 Stelle

Non essendo una gara a chi puliva, sfalciava o piantava (anche perché l’abbiamo fatto solo noi), possiamo però evidenziare come noi non abbiamo portato troupe televisive al seguito, abbiamo lavorato, come tutte le domeniche facciamo, per dare un segnale importante sul territorio, come abbiamo sempre fatto. Loro hanno fatto più foto che spazzate, usando, in modo molto ipocrita e folkloristico, alcuni presenti per realizzare post, articoli video e foto, senza contare l’atteggiamento di regime della stampa, che voleva intervistare e filmare solo loro, evidenziando le loro “attività, dove si affermava ed lodava solamente la presenza delle magliette gialle.
Sempre quegli esponenti del PD, attraverso “giornalai”, “formiche” e “parolanti”, ci insultano affermando una marea di bugie per denigrare, nei modi più beceri, il lavoro degli attivisti e dei portavoce, ridicolizzando il lavoro di cittadini che da anni vogliono contribuire per il bene Comune. Questo è il PD, ma lo sappiamo bene. Un partito che si limita a fare spot elettorali. Questa mattina loro evidenziavano di avere anche un consigliere comunale a fotografarsi, ops… spazzare, … ebbene,  noi non abbiamo bisogno di evidenziare chi viene e ciò che fa, perché ognuno di noi è importante.
Gianroberto Casaleggio disse: “I partiti prima di scomparire cercheranno di assomigliare a noi”. Questo sta avvenendo, quindi a breve vedremo la loro estinzione.