Due incidenti mortali a San Gallo

Una tragedia si è consumata ieri nella regione di Säntis a San Gallo dove un escursionista di 29 anni è rimasto ucciso a causa di un fatale incidente.L’uomo, residente nel Canton Zurigo era in visita a San Gallo da un amico, con cui stava appunto effettuando un’escursione della regione del Nadliger. Stando alla testimonianza dell’amico, il 29enne è stato colpito da una scarica di sassi ed è poi precipitato per circa 300 metri.

In una nota, la polizia cantonale riferisce che l’incidente è stato probabilmente causato da uno stambecco. I due escursionisti hanno infatti osservato l’animale poco sora di loro qualche momento prima dell’incidente. Il corpo senza vita dell’uomo è stato recuperato dall’elicottero della Rega mentre il compagno che ha assistito alla scena ha avuto supporto psicologico.

Tuttavia non è stato l’unico incidente grave. Sempre a San Gallo, ieri pomeriggio ha perso la vita un escursionista di 54 anni in seguito ad una caduta a Kaltbrunn, tra il lago di Zurigo e il Walensee. L’allarme è stato dato dai famigliari del malcapitato che hanno visto tornare a casa soltanto il cane con cui l’uomo era uscito a passeggiare. Il suo corpo è stato trovato in un ruscello dopo una caduta di circa 40 metri.