Francia, il ministro della giustizia Bayrou si è dimesso dal nuovo governo Macron

Poco dopo lo ha seguito la ministra de Sarnez

Cos’è questo lasciare, da parte dei ministri del governo Macron? Un mistero, senz’altro. O una sorpresa? Secondo La Repubblica: “Il motivo è uno scandalo che fino a qualche anno fa non sarebbe stato neppure uno scandalo: il MoDem nella scorsa legislatura non aveva deputati nazionali, ma solo eurodeputati. Per cui gli assistenti parlamentati pagati dal parlamento europeo venivano sistematicamente fatti lavorare a Parigi, per il partito. Tollerabile negli anni passati, assolutamente intollerabile (e ormai anche illegale) negli anni in cui la politica anche in Francia ha deciso di recuperare credibilità con gli elettori.”

Alle 17 di oggi, Bayrou ha tenuto una conferenza stampa nella quale ha annunciato le sue dimissioni.

Poco dopo anche la ministra Marielle de Sarnez, degli affari esteri, ha annunciato le dimissioni dal governo per andare però a presiedere il gruppo dei MoDem all’Assemblea Nazionale.

Crollano così due  importanti alleati di Macron, facenti parte del partito centrista MoDem.

E negli ultimi giorni, poi, anche la ministra della Difesa Goulard (sempre MoDem) e l’ex socialista Ferrand (ministro della Coesione territoriale) si erano dimessi.

Macron annuncerà domani i quattro sostituti dei grandi dimissionari.

François Bayrou