Richiedenti l’asilo a Giornico – Interpellanza di Donatello Poggi

Riceviamo e pubblichiamo, nella speranza che Poggi non venga accusato di essere “razzista” e “xenofobo”.

* * *

INTERPELLANZA

Lodevole Municipio,
cosciente di affrontare un argomento “scomodo” – comunque attuale e a volte problematico – che va affrontato con la giusta chiarezza lasciando da parte quel buonismo spicciolo che, alla fine, non giova a nessuno e neppure ai richiedenti l’asilo “ospiti” nel nostro Comune, mi permetto di chiedere all’Esecutivo:

1. quanti erano in totale i richiedenti l’asilo (e/o similari) ospiti nel nostro Comune al 01.06.2017;
2. quanti i nuclei familiari;
3. quante le persone singole;
4. quanti di questi sono già al beneficio dell’assistenza pubblica (il 25% dei costi a carico del Comune);
5. Quali le previsioni/proiezioni per il futuro a medio termine, sempre per ciò che riguarda i richiedenti l’asilo e l’assistenza sociale;
6. quali sono le intenzioni del lodevole Municipio in merito a questa tematica che non vede tutti i comuni agire nello stesso modo, anzi c’è chi li “rifiuta” tout-court con motivazioni molto poco convincenti.

A titolo di complemento faccio osservare che il Ticino è il secondo peggior cantone come occupazione (lavori di pubblica utilità e non) di profughi con il 14.4%, mentre Nidvaldo detiene la quota più alta con il 45.5%. Fonte “Agenda integrazione Svizzera”. A titolo personale giudico il numero dei richiedenti l’asilo a Giornico, in proporzione alla popolazione, troppo elevato.

Mi riservo di eventualmente sviluppare l’interpellanza durante la seduta di Consiglio Comunale nella quale la stessa verrà trattata.

Donatello Poggi, Lista Civica