Nel giorno del sangue ricordiamo Oriana Fallaci – Un pensiero di Orio Galli

Credo che a girarsi nella tomba per quel che sta succedendo
ci sia oggi soprattutto una come l’Oriana Fallaci
che non era certamente donna di destra…
ma che aveva le palle… più di tanti uomini – oggi – di sinistra.

Certo, tutto può essere relativo, come i concetti  di “destra” e “sinistra”.
I morti comunque sono e resteranno sempre dei morti.
Senza alcuna appartenenza religiosa o politica.

E far convivere una società “chiusa”…
(sempre più numerosa) in una “aperta” (sempre più anemica) come è quella occidentale
mi sembra faccenda tutt’altro che semplice. Un po’ come mescolare  l’antropologia culturale

con l’olio con l’aceto

Perciò, fin che non si avrà il coraggio, la lungimiranza e la forza di andare
alla radice dei problemi, ci sarà secondo me ben poco da sperare…

Orio Galli