Bambina di 1 anno sbranata dai pitbull nel Bresciano

Una tragedia ha colpito una famiglia di Flero, in provincia di Brescia, proprio nel cortile di casa propria. Una bambina di 1 anno di età è stata aggredita dai due cani di famiglia mentre tentava di giocare con loro. I due pitbull hanno sbranato la piccola Victoria che non è riuscita a scampare alla morte causata da profonde ferite alla testa.

Al momento del fatto la bimba era in casa assieme al nonno di 63 anni che ha tentato, invano, di proteggerla dai morsi dei cani e ha riportato anche lui diverse ferite. La madre, bresciana, non era in casa mentre il padre di origini albanesi vive in Germania dove si è trasferito per lavorare dopo aver perso l’impiego in Italia.

I carabinieri giunti alla villetta hanno dovuto abbattere i due animali per riuscire ad entrare in casa e prestare soccorso. Il nonno della bambina è all’ospedale ma non è in pericolo di vita mentre la madre è anche lei ricoverata per lo shock subito.

I vicini della famiglia hanno dichiarato che i pitbull erano ingestibili e avevano già aggredito altri cani in passato, a quanto pare l’unico che riusciva a domarli era il padre di Victoria che purtroppo non era nei paraggi per impedire la tragedia.

Non è ancora ben chiaro cosa abbia fatto scattare il raptus ma la Procura di Brescia ha aperto un’inchiesta per omicidio e la procuratrice Roberta Panico sta vagliando l’ipotesi di incriminare il nonno per omessa custodia della minore.