Trump a una senatrice “Abbiamo qui tra noi anche Pocahontas!”, ora è accusato di razzismo

Durante la Cerimonia per onorare i nativi americani, Trump se ne esce con una battuta delle sue

Trump durante un incontro con i “code talkers” i nativi americani che durante la Seconda Guerra Mondiale riuscirono a sfuggire ai nemici parlando nella loro lingua, il navajo. Il Presidente ha fatto loro una battuta poco felice

Il 45 esimo presidente degli Stati Uniti, durante la cerimonia in onore dei nativi Navajo, introducendo la senatrice democratica Elizabeth Warren, che da tempo sostiene di avere origini Cherokee e di riconoscersi nella minoranza dei nativi americani, ha detto “in rappresentanza del congresso abbiamo Pocahontas. Dicono sia qui da molto tempo!”

L’attribuzione di Pocahontas, non solo eroina della Disney ma reale figlia di un capo tribù del XVII secolo, non è andata giù alla Warren che ha definito il presidente “razzista, e incapace di onorare i nativi americani senza cadere nel razzismo.”

La Casa Bianca, dal canto suo, ha rimproverato alla Warren di “non essere stata sincera riguardo le sue origini, e di usare una menzogna per progredire nella carriera.”

La senatrice Warren – sostiene di essere di origine Cherokee