Offensiva UDC in Ticino e a Berna per deduzione fiscale dei premi cassa malati

UDC Ticino  Il costo per i premi di cassa malati in 15 anni è aumentato sensibilmente (+63,7%), le deduzioni fiscali ammesse alla voce “oneri assicurativi” sono rimaste pressoché invariate. A pagarne le conseguenze è il ceto medio, le famiglie con figli in particolare. Oltre a pagare interamente il costo dei premi e non beneficiare di sussidi elargiti dallo Stato, non possono neppure dedurre il totale dell’importo versato. L’assicurazione cassa malati per una famiglia con figli è probabilmente la voce di spesa più importante nell’economia domestica, spesso anche più alta dell’affitto o del costo della casa di proprietà. È ora di agire per cercare di calmierare questo fenomeno dell’aumento dei premi, anche attraverso la politica fiscale.

Sono dunque stati depositati due atti parlamentari dai deputati Consigliere nazionale Marco Chiesa e Gran consigliere Gabriele Pinoja, relative all’aumento della deducibilità dei premi dell’assicurazione malattia nell’imposta federale diretta e nella legge tributaria cantonale, per cercare di sfruttare tutto il margine di manovra possibile.

Con l’approvazione delle due proposte si potrà ottenere:
• Maggiore potere d’acquisto per le famiglie ticinesi del ceto medio;
• Contenimento dell’aumento dei premi di cassa malati per le famiglie con figli attraverso la politica fiscale;
• Misura in favore del ceto medio che negli ultimi anni è stato tartassato da nuove tasse e imposte.

L’UDC vuole ribadire il proprio sostegno al ceto medio con proposte concrete e attuabili.