Zarathustra, l’Acrobata e l’Inferno – Pensiero del giorno

Tratto dall’ “Also sprach Zarathustra”. Caduta e morte dell’Acrobata.

Dopo un poco quell’infranto rinvenne e vide Zarathustra inginocchiato presso di lui. «Che fai tu qui?, disse infine; sapevo da gran tempo che il diavolo m’avrebbe giocato di sgambetto. Ora mi trascina all’inferno: vuoi tu impedirglielo?».

«Sul mio onore, o amico, rispose Zarathustra, non esiste affatto quanto tu dici: non vi è nessun diavolo e nessun inferno. L’anima tua morirà prima ancora del tuo corpo. Non temere più nulla».