Verso il 4 di marzo – Donatello Poggi, la sua indignazione contro i potenti

Sì all’iniziativa No Billag (titolo originale)

Gli 11 “contro” dell’indomabile Poggi

* * *

Donatello Poggi, un opinionista molto seguito (pubblica persino sul Corriere), non è un tipo sofisticato. Non frequenta la Gauche caviar o l’intellighentsia. Ai nostri occhi egli rappresenta il popolo, il sentimento popolare, il buon senso popolare.

Talvolta, è bene ammetterlo, si lascia andare. L’indignazione è il suo forte. E in questo diviene prezioso, per noi, che di indignarci non abbiamo più la forza.

Certe sue trovate sono illuminanti. “Canetta e Pedrazzini… s’inventano il Diluvio Universale” suona piuttosto sarcastico, non è male.

Non dimentichiamo che il 4 marzo votano tutti: quelli della Torre d’Avorio e i peones della prateria. Quelli della Torre hanno un potere enorme, hanno quasi tutto il potere, eppure hanno paura.

* * *

DONATELLO POGGI   Contro l’arroganza e la supponenza di chi sperpera i soldi dei contribuenti e pretende anche di rappresentarci (?).

Contro chi per anni ci ha fatto pagare (consapevoli?) un canone aggiuntivo dell’IVA e non poteva! C’è una sentenza in merito.

Contro quelli che difendono l’attuale Sistema perché poi in campagna elettorale, ma non solo, sono invitati alla RSI e tentano di indottrinarci.

Contro quelli che … “le spese sì vanno ridotte” … ma in realtà non hanno mai voluto farlo perché a LORO va benissimo cosi.

Contro un Sistema che non va modificato ma abbattuto per poi ripartire come Dio comanda. Ci siamo capiti?$

Contro i baroni delle seggiole alla RSI che si sono mobilitati in maniera veramente esagerata e sospetta. Paura di perdere potere?

Contro chi con la SSR e la RSI fa politica in modo palese e vergognoso e non se ne accorge neppure più.

Contro chi fa finta di difendere il “servizio pubblico” (espressione vuota e abusata) per poi fare indirettamente i propri “affari privati”.

Contro chi, ultimamente, scrive in continuazione peste e corna dell’iniziativa No Billag perché con la RSI si fa, da anni, la propria campagna elettorale. I pochi soliti noti …

Contro il terrorismo e il catastrofismo dei vari Canetta, Pedrazzini e accoliti che, vedendo il Bengodi sgretolarsi sotto i piedi, invece di porsi qualche domandina, s’inventano il Diluvio Universale dopo di loro. Evviva l’umiltà!

Contro il canone più alto d’Europa (spiegateci il perché!) pagato dai contribuenti, il quale serve soprattutto a foraggiare una smisurata mangiatoia, dove i partiti storici piazzano da sempre i loro. Ditelo!

Tre volte Sì all’inziativa No Billag.

Donatello Poggi
già deputato in Gran Consiglio

 

  • lupo

    Il quinto “contro” è intrigante ma mi piacerebbe sapere “come Dio comanda”.
    Sui sinistrati niente di nuovo, è da un po’ che sono alla canna del…GAS.

  • giovanna

    con questa nuova imposta (non da poco poi) dovremmo in pratica pagare il piano occupazionale fisso dei dipendenti RSI. Va bene che il grosso della somma (ancora una volta) giunge da oltre Gottardo…
    Io possiedo un cane: pago come penso sia giusto una tassa. Non ho mai acquistato in vita mia una TV. Ebbene non ho mai pensato o preteso che chi non possieda un cane debba pagare una tassa per il 4zampe. Assurdo ed irrazionale questa imposta.

  • Pietro Molina

    …A carico del cittadino, fanno Televisione e Radio, non dirmi che Non hai mai guardato un programma, un telegiornale, un documentario, una partita di calcio, Non è un programma Occupazionale ma Lavorano e Producono TV e radio con professionalità. Ti faccio un esempio: sai chi Produrra Tutte le riprese e la regia totale delle gare di sci alpino nelle prossime Olimpiadi in Corea da diffondere a livello Mondiale sotto mandato del Comitato Olimpico?Risposta: Personale e mezzi SSR, si in questo momento anche un Carro regia targato Ticino è in viaggio verso la Corea del Sud.

  • Pietro Molina

    Perché è il canone più alto in europa? forse perché i dipendenti sono pagati a salari Svizzeri e non €uropei, forse perché in Svizzera siamo solo 3 milioni che pagano il canone, forse perché si produce in 4 lingue, forse perché abbiamo più avvenimenti sportivi in Chiaro d’Europa e non dobbiamo abbonarci a varie PayTv? Vedi schema allegato

    https://uploads.disquscdn.com/images/cfc0f2ed2126a569eb9951e4dcc9f775429ada56ce9f3967101aa9fd5e6c5d45.png

  • giovanna

    Ho sempre vissuto bene senza TV e cosi sara’ anche in futuro. Animali, libri e viaggi e nessuna TV.
    E totalmente ingiusto voler far pagare un’imposta per un pseudo-servizio non richiesto.
    La meteo la seguo sul sito meteoCH: questo si è un servizio…ma non occorre di certo la TV. Non piu’ oramai.
    La TV fa male alla salute. oltretutto lo sport…bisogna praticarlo e..non guardarlo passivamente su un divano. Le Olimpiadi sono anti-ecologiche e non le seguo di certo.

  • Pietro Molina

    Fa strano che Donatello critica la Direzione e non dice niente dei dipendenti quelli che fanno TV radio e Web, quelli che hanno fatto un’ottima copertura mediatica sullo sciopero delle Sue Officine, chi era il cameraman che ha filmato Frizzi mentre diceva ad alta voce “le chiudete Si o No le Officine” forse un cameraman RSI o la Dirigenza? Queste 1200 persone che lavorano 365 giorni all’anno e producono rimarranno a casa, la direzione sicuramente non hanno problemi ma i Dipendenti Si.