Verso il 4 di marzo – Donatello Poggi, la sua indignazione contro i potenti

Sì all’iniziativa No Billag (titolo originale)

Gli 11 “contro” dell’indomabile Poggi

* * *

Donatello Poggi, un opinionista molto seguito (pubblica persino sul Corriere), non è un tipo sofisticato. Non frequenta la Gauche caviar o l’intellighentsia. Ai nostri occhi egli rappresenta il popolo, il sentimento popolare, il buon senso popolare.

Talvolta, è bene ammetterlo, si lascia andare. L’indignazione è il suo forte. E in questo diviene prezioso, per noi, che di indignarci non abbiamo più la forza.

Certe sue trovate sono illuminanti. “Canetta e Pedrazzini… s’inventano il Diluvio Universale” suona piuttosto sarcastico, non è male.

Non dimentichiamo che il 4 marzo votano tutti: quelli della Torre d’Avorio e i peones della prateria. Quelli della Torre hanno un potere enorme, hanno quasi tutto il potere, eppure hanno paura.

* * *

DONATELLO POGGI   Contro l’arroganza e la supponenza di chi sperpera i soldi dei contribuenti e pretende anche di rappresentarci (?).

Contro chi per anni ci ha fatto pagare (consapevoli?) un canone aggiuntivo dell’IVA e non poteva! C’è una sentenza in merito.

Contro quelli che difendono l’attuale Sistema perché poi in campagna elettorale, ma non solo, sono invitati alla RSI e tentano di indottrinarci.

Contro quelli che … “le spese sì vanno ridotte” … ma in realtà non hanno mai voluto farlo perché a LORO va benissimo cosi.

Contro un Sistema che non va modificato ma abbattuto per poi ripartire come Dio comanda. Ci siamo capiti?$

Contro i baroni delle seggiole alla RSI che si sono mobilitati in maniera veramente esagerata e sospetta. Paura di perdere potere?

Contro chi con la SSR e la RSI fa politica in modo palese e vergognoso e non se ne accorge neppure più.

Contro chi fa finta di difendere il “servizio pubblico” (espressione vuota e abusata) per poi fare indirettamente i propri “affari privati”.

Contro chi, ultimamente, scrive in continuazione peste e corna dell’iniziativa No Billag perché con la RSI si fa, da anni, la propria campagna elettorale. I pochi soliti noti …

Contro il terrorismo e il catastrofismo dei vari Canetta, Pedrazzini e accoliti che, vedendo il Bengodi sgretolarsi sotto i piedi, invece di porsi qualche domandina, s’inventano il Diluvio Universale dopo di loro. Evviva l’umiltà!

Contro il canone più alto d’Europa (spiegateci il perché!) pagato dai contribuenti, il quale serve soprattutto a foraggiare una smisurata mangiatoia, dove i partiti storici piazzano da sempre i loro. Ditelo!

Tre volte Sì all’inziativa No Billag.

Donatello Poggi
già deputato in Gran Consiglio