Incidente durante la manifestazione aerea Arosa Lenzerheide Fly-In 2018.

 

Due persone della Svizzera centrale sono morte a seguito di un incidente aereo avvenuto ad Arosa (GR) sabato pomeriggio durante una manifestazione aerea nei pressi della pista Isla. L’evento era organizzato dall’Aereo Club Svizzero.

Un piccolo velivolo non riuscendo a prendere quota durante il decollo si è schiantato contro i cavi di acciaio di un ponte pedonale sospeso alla fine della pista, impigliandosi. Dopo essersi rovesciato, ha preso fuoco. La passeggera 69enne, Dora Geering di Weggis (LU), è morta sul colpo, mentre il pilota 73enne, Leo Camminada di Grepen (LU), è morto nella notta all’ospedale universitario di Zurigo a seguito delle gravi ferite.

L’incendio è stato rapidamente estinto dagli spettatori presenti, ma i due passeggeri sono stati recuperati dal relitto soltanto dopo l’intervento dei vigili del fuoco di Arosa che hanno dovuto utilizzare il taglio idraulico.

Leo Camminada era una persona nota e considerato un pilota molto esperto. Nel 1984 aveva volato in Svizzera insieme a Papa Giovanni Paolo II utilizzando un Eurocoper Super Puma. Inoltre è stato guida alpina per oltre 50 anni assumendo la presidenza dell’Associazione internazionale di guide alpine dal 1989 al 1933. Nel marzo del 1985 ha fondato insieme a Ueli Bärfuss la HeliBernina AG con sede a Samedan, e nel 1990 fece una escursione in volo in montagna con l’allora consigliere federale Adolf Ogi.
Insieme alla figlia aveva una compagnia assicurativa specializzata in offerte di aviazione.

Anche Dora Geering era una personalità ben nota poiché aveva gestito l’Hotel Beau Rivage a Weggis per 36 anni prima di ritirarsi.

I responsabili della manifestazione non hanno voluto commentare la notizia. La causa esatta dell’incidente è ora oggetto di indagine da parte della Swiss Safety Investigation Board (SUST). La responsabilità dell’indagine spetta all’Ufficio del Procuratore Federale.