Nasce “Piattaforma salute”, l’avversario di “Grazie Cardiocentro”. Una guerra senza esclusione di colpi?

Era (ed è) l’uovo di Colombo. A un gruppo di pressione in favore del Cardiocentro “indipendente” bisogna contrapporre un gruppo di pressione rivale.

Nasce dunque “Piattaforma salute”, i cui primi firmatari hanno una connotazione politica chiara e netta (al pari dei loro avversari). Carobbio, Cavalli, Noseda i più noti.

I motori sono sono scaldati rapidamente. Leggiamo.

Piattaforma Salute esprime una posizione opposta a quella di Grazie Cardiocentro. Il dibattito attorno al futuro dell’ospedale del cuore ci sembra fuorviante e condotto in modo un po’ irrazionale, fazioso e confuso. La realtà dei fatti può essere invece riassunta in modo cristallino. Il “nuovo” Cardiocentro sarà più forte, pubblico e autonomo. L’Ente ospedaliero cantonale (Eoc) non è quel Cerbero che vuol divorare il Cardiocentro. E infine: pacta servanda sunt“.

“Le dichiarazioni pubbliche del gruppo di sostegno “Grazie Cardiocentro” sono infondate e probabilmente pretestuose. Non vi sono infatti ragioni mediche né sanitarie per non integrare il Cct nell’Eoc. Infondata è in particolare l’insinuazione che l’Eoc non sarebbe in grado di garantire adeguate condizioni quadro all’attività del Cardiocentro. In realtà, l’Ente ospedaliero cantonale ha dimostrato negli anni di essere un’azienda solida e di successo, garante della qualità operativa nel suo multisito, attiva nella promozione della ricerca e aperta all’innovazione. Come discusso sopra, sarà proprio l’integrazione nell’Eoc a garantire al Cct un futuro di successo.”

“Forse pretestuose sono le dichiarazioni del gruppo di sostegno, perché sorge il dubbio che la levata di scudi sia a difesa di privilegi e di potere, sostenuta soprattutto da ambienti ideologicamente ostili agli enti pubblici. Anche il sostegno degli (ex-)pazienti ci sembra una inopportuna strumentalizzazione della loro buona fede e riconoscenza”.

Ovviamente queste dichiarazioni sono state malissimo accolte dai sostenitori del Cardiocentro e del professor Moccetti.

NOTA.

  • Ticinolive intende seguire da vicino gli sviluppi della vicenda.
  • Ha aderito a Grazie Cardiocentro, di cui ha intervistato il coordinatore Edo Bobbià.
  • Ha in programma una ulteriore intervista con una personalità significativa del Cardio. La cosa è in corso da tempo ma sino ad ora le aspettative sono state disattese.