Luxuria! – Un momento culminante di Poestate

Come si fa a raccontare Poestate? Se non del tutto impossibile, è per lo meno molto faticoso. Poestate è un evento troppo ricco, spalmato su quattro intensissimi giorni. Ti offre letteratura, romanzi, saggi e poesia, ma anche della splendida musica. Armida in questa 22esima edizione della “corazzata Poestate” (così lei la chiama, affettuosamente) è stata, come sempre grande.

Il clou dell’evento, che ha registrato il massimo concorso di pubblico, è stato il lungo (più di un’ora) ed emozionante incontro con il (la) trans LUXURIA. Questo personaggio, notissimo in Italia, bisogna ammettere che sa il fatto suo. Parla con sicurezza e con brio (e con voce maschile), e argomenta con efficacia. È donna di spettacolo, e scrittrice, e ha fatto politica. Ha una grande esperienza.

Il pubblico, bisogna dirlo, era “facile”. Faceva il tifo come durante il Lugano-Ambrì. Noi avremmo preferito un pizzico di spirito critico in più, ma il nostro gusto personale non deve prevalere.

* * *

LUXURIA

Vladimir Luxuria, nata Wladimiro Guadagno (Foggia, 24 giugno 1965), è un’attivista, scrittrice, conduttrice televisiva, autrice teatrale ed ex politica italiana.

Per nascita appartenente al sesso maschile, nella vita ha adottato esclusivamente un ruolo di genere femminile. Lei stessa si definisce transgender. È stata deputata della XV Legislatura, durante il Governo Prodi II. È stata la prima persona transgender a essere eletta al parlamento di uno Stato europeo.


Prima di Luxuria i miei amici Arminio Sciolli Jean Olaniszyn hanno presentato un interessante e vivace ricordo del celebre fotografo Mario Dondero, che hanno conosciuto e frequentato personalmente.