Losone – Sul centro migranti alla ex caserma il Municipio non licenzia il messaggio

Che dire? Uno potrebbe definirla: decisione obbligata. Ma noi preferiamo parlare di decisione saggia. Il Potere (che è potere di condizionare, di sottomettere, di far tacere, eccetera) talvolta ci sembra irresistibile… ma è un’illusione ottica. Quando è necessario bisogna trovare la forza, come un bravo giocatore di poker, di dire “Vedo!”

* * *

MUNICIPIO DI LOSONE  Domenica scorsa ha avuto luogo la votazione comunale consultiva, voluta dal Municipio nel segno della massima trasparenza, al fine di sondare l’opinione della popolazione di Losone in merito alla possibilità di locare l’ex Caserma San Giorgio alla SEM quale centro provvisorio per richiedenti l’asilo.

La tematica ha indotto ad esprimere la propria opinione il 63.82% dei cittadini di Losone, percentuale di partecipazione molto alta, sintomatica di come il tema stia particolarmente a cuore della popolazione. Approssimativamente il 55% dei votanti si è dichiarato contrario alla proposta di locazione.

Nel pieno rispetto della volontà popolare, il Municipio ha quindi deciso di non licenziare il Messaggio municipale proponente i termini e le condizioni di messa a disposizione dell’ex Caserma, interrompendo di fatto l’iter che avrebbe permesso la stipulazione del contratto con la SEM.

Una decisione differente sarebbe stata poco comprensibile e avrebbe potuto essere interpretata come una mancanza di rispetto della volontà popolare espressa addirittura in assemblea e non mediante i rappresentanti nel Legislativo.

Il Municipio ritiene quindi doveroso e opportuno concentrare ora – preso atto della volontà della maggioranza della popolazione – le proprie energie per l’avanzamento dei numerosi progetti prioritari del Comune, fra cui rientrano anche quelli volti a disegnare il futuro del comparto Arbigo, senza alimentare inutilmente ulteriori dibattiti e polemiche, che non servono alla crescita civile del nostro Comune.

Municipio di Losone