Ozero Komo dal Lario… a Desenzano. Presentato il nuovo numero della rivista, che narra le bellezze del Garda

Ozero Komo, la rivista russa del lago di Como, ricca di contributi culturali e offerte commerciali, belle foto ed elegante veste grafica, esce ogni tre mesi. Per l’occasione viene organizzata una brillante serata di presentazione (recentemente anche a Lugano, ed eravamo presenti).

Lo scorso 26 ottobre è stata la volta di Desenzano del Garda. Al Teatro Alberti la Redazione ha presentato il suo nuovissimo numero, dedicato al lago omonimo (edizione speciale). Ozero Komo, è una rivista internazionale, con testi in russo e in inglese. Poiché nel suo Dna ha la mission di promuovere il territorio, la cultura e il Life Style Italiano, Ozero Komo ha scelto il magnifico Teatro Alberti di Desenzano per presentare ai propri ospiti il numero 20 in uscita.

La brillante e festosa serata si è risolta in un vero e proprio Russian Day con la partecipazione del coro “La Gagliarda” giunto da da Calavino e fresco del successo ottenuto in Russia. Ha infatti vinto il Grand Prix del concorso internazionale di canto corale “Chrystal Chapel” di Mosca. Molto applaudita anche una compagnia di danza “Folk Show” di Sommacampagna con 15 anni di esperienza.

Ozero Komo da anni promuove i tesori dell’Italia nel mondo, i suoi eventi sempre molto attesi, rispondono ai desideri della Comunità Russa che ama riunirsi sotto il segno dell’Arte, della Cultura e del Life Style Italiano.

Un premio speciale è stato attribuito alla Barca più veloce al Mondo, detentrice del record mondiale di velocità per un motore marino diesel e all’ing. Buzzi progettista dello scafo e pilota dello stesso.

Lo splendido numero 20 della rivista contiene servizi sulle attrattive artistiche, turistiche e produttive del lago di Garda; un articolo inedito sul legame del compositore russo Shaliapin con la Terra italiana, e in particolare Monza; un’intervista alla famosa compagnia teatrale russa e all’attore Kaliaghin che ha appena concluso la sua tournée a Roma; infine un reportage sul Festival del cinema a Venezia e su Milano Fashion Week.

La serata è stata condotta dalla direttrice di Ozero Komo Tatiana Rykoun coadiuvata dalla redattrice Elena Sinitsina.