16 dicembre 1985 – Paul “Big Paulie” Castellano, genero ed erede di don Carlo Gambino, Capo di tutti i Capi, viene ucciso a Manhattan

L’esecuzione avvenne ad opera di John Gotti

CastellanoPaul “Big Paulie” Castellano, successore e genero del Capo di tutti i capi don Carlo Gambino, nel tardo pomeriggio del 16 dicembre 1985 cade assassinato davanti alla Sparks Steak House, un lussuoso ristorante di Manhattan nei pressi del Palazzo di vetro delle Nazioni Unite. L’appuntamento per la cena si rivela un appuntamento con la morte.

Alla testa della squadra dei killer John Gotti, di Little Italy, giovane mafioso emergente ed estremamente ambizioso. Il sottocapo di Castellano Tommy Bilotti viene trucidato con lui.

L’arcivescovo di New York proibisce il funerale cattolico.

castellano-paul-big-paulie-mafia

sparks

staten-island-advanceLa “White House” di Castellano, sulla collina di Staten Island

GottiJohn Gotti