Olga Romanko è liberale radicale? Chi lo può dire? Però canta benissimo!

Nella splendida cornice della sala dell’Osteria Unione di Riva San Vitale ha debuttato il primo evento ufficiale delle Donne Liberali Radicali Ticinesi guidati dal nuovo Ufficio Presidenziale eletto lo scorso anno.

L’artista attorniata dalle compnenti dell’Ufficio Presidenziale

La soprano Olga Romanko, artista ora luganese d’adozione ma abituata a calcare i palchi dello scenario lirico internazionale, ha offerto una raffinata interpretazione lasciando i numerosi presenti incantati nell’ascoltare delle arie d’opera di alcuni dei brani più belli della musica lirica, temi indimenticabili delle più famose opere, arie che tutti abbiamo canticchiato almeno una volta; lasciando i presenti commossi dai sentimenti dei personaggi interpretati. I presenti, folta anche la partecipazione maschile, hanno apprezzato l’impostazione di questa serata, conviviale e con musica di qualità, che ha dato un taglio diverso ai frequenti eventi di questa campagna elettorale. Nella ricorrenza dei 48 anni dal diritto di voto alle donne a livello federale la prima serata del nuovo corso DLRT (le donne liberali radicali, presiedute da Mari Luz Besomi Candolfi) è stata un gran successo. Il dinamico ufficio presidenziale ha già in serbo una nuova serata, stavolta dedicata a un dibattito, in programma il prossimo 6 marzo.

Olga Romanko in un récital del Lac