Qual è lo stato della cultura in Ticino? Armida Demarta pone la domanda. Grande dibattito venerdì 31 a Poestate

Poestate diventa spazio di discussione e confronto tra operatori del settore e appassionati
Si fa abbastanza o troppo poco per offrire alla popolazione un’offerta ampia e di qualità?

Impostazione del tema. “Cultura di stato e cultura indipendente tra autoreferenzialità e apertura – per una politica culturale armoniosa e realmente inclusiva atta a valorizzare lo straordinario potenziale culturale e artistico della Svizzera italiana”.

I relatori. La rosa dei relatori che hanno confermato la propria presenza è di tutto rispetto: oltre a Demarta interverranno Renato Martinoni (professore di letteratura all’Università di San Gallo), Jean Olaniszyn (operatore culturale e fondatore del Museo Hermann Hesse), Roberto Raineri-Seith (autore, compositore di musica elettronica e artista fotografo), Sandra Sain (Produttrice responsabile Rsi Rete Due), Arminio Sciolli (operatore culturale Il Rivellino LDV), Marco Solari (Presidente del Locarno Festival) e Noah Stolz (curatore e critico d’arte indipendente, membro della Commissione federale d’arte).

Il dibattito avrà inizio alle 21.30.

* * *

POESTATE, ideato e fondato da Armida Demarta, è il primo e più importante festival letterario della Svizzera italiana. L’edizione 2019 si terrà nel patio di Palazzo civico dal 30 maggio al 1° giugno.