Tra due ore Aleksandr Dugin incontrerà i giornalisti luganesi. Alle 17 dibattito

Foto Wiki commons (Nima Najafzadek)

Lunedì 10 giugno 2019, a Lugano, presso il salotto dell’albergo Pestalozzi, l’Associazione culturale Fratria indice una conferenza stampa con un ospite d’eccezione: il filosofo e politologo russo, Alexandr Dugin.

Alle ore 16, il consigliere strategico del presidente della Federazione russa, Vladimir Putin, risponderà alle domande dei giornalisti sul nuovo mondo multipolare in cui viviamo, sul ruolo della Svizzera in un contesto mondiale sempre più incerto e sugli scenari che si prospettano per il nostro Paese e l’intera Europa.

Alle 17 seguirà una conferenza, aperta al pubblico accreditato, in cui Alexandr Dugin sarà affiancato dall’economista e ricercatore universitario Alberto Micalizzi, da tempo impegnato nella disamina dell’impatto delle politiche economiche e monetarie di Stati e organizzazioni sovranazionali.

L’associazione Fratria desidera contribuire all’arricchimento del panorama culturale in Ticino con la promozione di eventi ad ampio spettro, che suscitino dibattito, impongano riflessioni, suggeriscano progetti oltre gli steccati politicamente corretti. Per questo motivo ha invitato due personaggi come Dugin e Micalizzi: uomini lontani dalla vulgata mainstream, con visioni e proposte in grado di sollevare interrogativi tanto a destra quanto a sinistra degli schieramenti politici.