Chase Bank lascia il mercato canadese e cancella i debiti di tutti i clienti: “Prendetelo come un regalo”

Un regalo inaspettato quello riservato ai clienti canadesi della Chase Bank, parte della banca statunitense JPMorgan Chase. L’istituto lascia per sempre il mercato canadese e nel farlo cancella i debiti di tutti i suoi clienti. Alcuni di questi dovevano ancora restituire diverse migliaia di dollari ma ora non dovranno più farlo.

La Chase Bank ha cominciato ad operare in Canada 13 anni fa in collaborazione con Amazon e Marriott, una catena di hotel. Insieme avevano messo sul mercato due carte di credito Amazon.ca Rewards Visa e Marriott Rewards Premier Visa. I clienti che facevano uso di queste due carte sono stati piacevolmente sorpresi nel veder cancellato il proprio debito da un giorno all’altro. “Ero al settimo cielo, non potevo crederci” ha dichiarato un cliente di nome Coe Hill che doveva alla banca circa 6mila dollari.

La banca interessata non ha divulgato dati su quanti clienti possedevano effettivamente le carte di credito né di qualche cifra ha perso con questa manovra. Quello che è noto è che circa due anni fa l’istituto aveva smesso di accettare nuovi clienti e che nel 2018 erano stati bloccate le carte di credito ancora in circolazione che dunque non potevano più essere usate per effettuare i pagamenti.

Come precisa il New York Times la procedura normalmente prevede la cessione dei crediti da parte della banca a una società esterna che poi si occupa della riscossione ma la Chase Bank ha scelto tutta un’altra strada, unica nel suo genere. La portavoce dell’istituto Maria Martinez ha confermato che non si stratta di un errore e ha dichiarato: “Chase ha deciso di uscire dal mercato canadese delle carte di credito.  E ha deciso di cancellare il bilancio esistente per completare la sua uscita  Sentiamo che la migliore decisione per tutte le parti, soprattutto per i nostri clienti, è quella di perdonare tutti i debiti”. L’esperta del campo Sara Rathner ha affermato che questo tipo di manovra si è verificata probabilmente per la prima volta nella storia: “È una grande opportunità di cominciare daccapo, come un segno dall’universo: non hai più un debito sulle spalle”. “Prendetelo come un regalo” ha spiegato l’istituto bancario.