Manuele Bertoli: l’Italia avrà un nuovo governo e i porti aperti

migranti a Lesbos, 2016 – Immagine Wiki commons (Mstyslav Chernev)

PENSIERO DEL GIORNO  Un anno fa, all’inizio dell’esperienza di quello che è stato chiamato “governo del cambiamento”, avevo commentato il primo respingimento di una nave con migranti a bordo da parte dell’ormai ex ministro dell’interno italiano, poi accolti dalla Spagna.

Da quel momento altre navi e soprattutto altri esseri umani hanno percorso la stessa rotta, abbiamo assistito ad altri respingimenti e l’Europa, anche dopo le elezioni, non è purtroppo riuscita a trovare una modalità di gestione ordinata della migrazione per l’intransigenza dei cosiddetti sovranisti.

Ora che quell’esperienza di governo è finita, mi auguro che ne cominci una più adeguata a gestire questa tragedia sulla base di presupposti diversi, più in linea con i valori riconosciuti da tutte le costituzioni del nostro continente, compresa la nostra.

Manuele Bertoli

NB. Il titolo è della redazione