Tra i candidati PLR il 41% sono donne. I liberali radicali a congresso ad Aarau

Grande successo di partecipanti alla giornata del PLR nazionale svoltosi oggi. Nella cornice della Schachenhalle di Aarau nutrita e qualificata la presenza delle candidature femminili da tutta la Svizzera. Ben 77, il 41% delle candidature PLR, le donne candidate alle elezioni federali del prossimo 20 ottobre di cui tre rappresentanti del Ticino: Natalia Ferrara, Michela Pfyffer e Karin Valenzano Rossi. Il notevole risultato non è stato determinato da quote predefinite ma bensì dal grande impegno di motivazione della presidente delle Donne PLR nazionali anch’essa candidata uscente per il Canton Zurigo al Consiglio Nazionale Doris Fiala.

“Ci sono molte persone in Svizzera che vogliono prendere in mano la propria vita – ha ribadito dal palco l’acclamata presidente Petra Gössi – “Io la chiamo la #Willensgeneration, la generazione della volontà. Dobbiamo sostenerle invece di ostacolarle e pretendere di metterle sotto un’inutile tutela”.

Mari Luz Besomi-Candolfi

Nella foto, da sinistra a destra: Michela Pfyffer candidata ticinese, Doris Fiala presidente donne PLR nazionali e la presidente donne ticinesi Mari Luz Besomi-Candolfi